Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 25 Marzo 2019, ore 10:53

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Totti al tiro ma Peruzzi para  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma e Lazio fanno 0 a 0

Roma-Lazio 0-0 2006-2007 Serie A
Deludente pareggio. Meglio la Roma ma alla fine il risultato rimarra' quello di partenza.

Id Article:17506 date 29 Aprile 2007

Roma, La Roma fa cilecca. 
Pur avendo sempre in mano il pallino del gioco, pur avendo mantenuto il predominio del possesso palla e pur avendo per alcuni tratti schiacciato i biancocelesti nella loro area di rigore alla fine il risultato è rimasto inchiodato sullo 0 a 0.
La Lazio dal canto suo ha confermato il periodo di calo ma nonostante tutto ha saputo contenere bene le folate offensive di Totti e compagni andando a rendersi pericolosa in contropiede.
Senza dover fare i conti con la classifica, soprattutto la tifoseria romanista, si aspettavano una prestazione maiuscola dai giallorossi sia per vendicare (sportivamente parlando) la sconfitta del derby di andata ma anche per portare a casa un risultato di prestigio per poter dimenticare ulteriormente la batosta di Manchester, impietosamente stornellata dalla tifoseria biancoceleste a fine partita.
Purtroppo però in campo alla buona volontà ha fatto da contro altare il gran caldo, che ha in parte condizionato la gara a cui si è agginuta la stanchezza (lamentata anche da Spalletti a fine gara) che a fine stagione comincia a far sentire il suo peso.
Alla fine il deludente 0 a 0 ha fatto felice solo la Lazio o almeno Delio Rossi che, dopo il triplice fischio, nel rientrare negli spogliatoi, ha esultato neanche avesse vinto.
Se Rocchi era un pericolo costante per la difesa romanista Totti, recuperato in extremis, faticava ad entrare in partita e pur avendo deliziato il pubblico con alcuni tocchi di classe tipici del suo repertorio alla fine costringeva mister Spalletti a sostituirlo a metà del secondo tempo con Vucinic, più pimpante ma anche lui ben lontano dal lasciare il segno.
Meglio Mancini autore di buoni spunti e di una rovesciata uscita fuori di poco e Perrotta che di testa metteva una palla fuori di nulla.
Evanescente Taddei che inoltre a porta vuota metteva incredibilmente fuori di testa grazie anche alla pressione di Mudingay che lo contrastava con efficacia al momento del tiro; poco lucido anche Pizarro
Sfortunato Tonetto uscito con la caviglia gonfia (in attesa degli accertamenti difficile stabilire i tempi di recupero) bene Mexes e Wilhelmson che, Primo piano di Anfelo Peruzzi
(Premi per la FOTO Ingrandita) subentrato a Tonetto, ha offerto una prestazione gagliarda.
Nella Lazio bene Rocchi, Jmenez e Siviglia mentre un capitolo a parte merita il portiere Peruzzi, uno dei migliori portieri in circolazione nel nostro campionato. L'ex estremo difensore giallorosso, anche oggi muro insormontabile, ha annunciato ai microfoni di Sky che a fine stagione lascerà il calcio e che quella di oggi probabilmente è stata la sua ultima gara in quanto, avendo un dito rotto, probabilmente dovrà saltare le prossime partite.
Da segnalare il disappunto del presidente Lotito e soprattutto di Delio Rossi che avrebbe preferito che certe notizie venissero discusse prima nello spogliatoio e poi date in pasto alla stampa ma infondo come a detto lui “io sono sempre l'ultimo a sapere le cose”.
Per la Roma invece ora riflettori puntati sulla Coppa Italia, dopo i passi falsi delle ultime giornate serve un repentino cambio di rotta; a Spalletti il compito di trovare le alchimie giusta per centrare un obiettivo che finalmente permetterebbe alla Roma di ampliare la bacheca dei trofei.



Antonio Dir. Delle Site