Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 20:17

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Luigi Perrone
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 470 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 4 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Christian Wilhelmsson accanto al direttore sportivo della Roma Pradè durante la conferenza stampa di presentazione  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma, tra derby e mercato

A fine mese scadono le opzioni per il diritto di riscatto di Wilhelmsson e Tavano. Da definire anche la situazione di Vucinic, Cassetti e Pizarro

Id Article:17423 date 26 Aprile 2007

Roma, Si avvicina la fine del mese e a Roma è arrivato il momento di alcune decisioni importanti per il futuro giallorosso: con aprile scade infatti l'opzione per il diritto di riscatto di Cristian Wilhelmsson dal Nantes mentre il primo maggio scade quella per Francesco Tavano con il Valencia.
I costi dei due riscatti sono ben differenti: lo svedese costa 3 milioni di euro e ha già raggiunto un accordo con la società giallorossa per un quadriennale da 1.8 milioni a stagione mentre per acquisire a titolo definitivo l'italiano ce ne vogliono ben 10.

Per la decisione sarà importante il derby di domenica: in caso di vittoria la Roma sarebbe pressoché certa del secondo posto e di accedere quindi direttamente alla prossima Champions League: in questa eventualità, i giallorossi potrebbero contare per il prossimo mercato su una ventina di milioni di euro.
Difficilmente, però, a Trigoria ne spenderanno la metà per Tavano: se infatti Wilhelmsson ha rappresentato un buon affare nel rapporto qualità-prezzo, l'ex-empolese ha almeno parzialmente deluso e non verrà quasi certamente riscattato: al massimo, la Roma si ripresenterà a giugno con il Valencia e tratterà un nuovo prestito.

Da definire entro la fine della stagione anche la situazione di Mirko Vucinic e Marco Cassetti. Il primo, per il quale sono stati versati già 3.25 milioni, ne costerebbe praticamente altrettanti per la comproprietà con ingaggio fino al 2011 che crescerà dall'1.6 della prossima stagione fino ai 2.1 delle ultime due. Cassetti,invece, è stato pagato 3 milioni di euro ma con sostanziale comproprietà con il Lecce (con "sconto" di 1.5 milioni) e ingaggio quadriennale da 1.34 a stagione. Entrambi, salvo sorprese, dovrebbero restare nella Capitale.

Sempre a livello di comproprietà c'è da chiudere la questione relativa a David Pizarro mentre a breve si dovranno affrontare alcuni rinnovi. Il cileno, il cui riscatto costa 6.5 milioni di euro, verrà certamente tenuto, mentre si dovrà verificare la situazione di Philippe Mexes, Christian Chivu e Matteo Ferrari: tutti devono rinnovare l'accordo in scadenza nel 2008 e sono in linea di massima disposti a restare.

Qualora però i tre chiedessero più dei 2.5 milioni di euro che, salvo rare eccezioni (vedi Totti) rappresenta il tetto degli ingaggi alla Roma, allora almeno uno potrebbe partire.
In ogni caso, la società sta già pianificando anche alcuni acquisti (Jeremy Mathieu dal Tolosa e Antonio Di Natale dall'Udinese in primis). Contattato anche Dainelli, difensore centrale della Fiorentina in scadenza di contratto. Il club viola non gli offre più di 800.000 euro per il rinnovo, la Roma sembra essere in vantaggio su Inter, Juve e Samp ed è pronta ad arrivare fino ad 1 milione. Inoltre a Trigoria si tiene d'occhio la pista che porta a Juan del Bayer Leverkusen.

(Sports.it)


Luigi Perrone