Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 18 Agosto 2019, ore 01:22

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Luigi Perrone
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 470 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 4 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Totti mentre appaude il pubblico dell'Olimpico  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Totti, è record

Con la rete segnata ieri all’Inter, il capitano sale a quota 21 gol stabilendo il suo nuovo primato in campionato

Id Article:17296 date 19 Aprile 2007

Roma, Ottantanove minuti a camminare per il campo. Il dolore alla schiena una presenza che neppure l'ormai solita infiltrazione prepartita era riuscita a far scomparire. Poi, il campione. Magari pure fortunato, comunque campione. Una punizione dal limite dell'area, le solite manfrne, la distanza della barriera, quello (Maicon) che si stacca, l'arbitro che dice fischio io.

Poi, Francesco Totti. Rincorsa, destro, deviazione di Figo, Roma di nuovo in vantaggio, San Siro ancora sfatata con numeri che sono un continuo record: ventuno le reti in campionato, record personale del numero dieci giallorosso, centoquarantasei i gol in serie A sempre più leader tra i calciatori in attività. Il tutto con una condizione fisica che altri, al posto suo, sarebbero rimasti a casa:

Siamo felicissimi per questa vittoria. Questa è la Roma. Eravamo venuti qui per vincere, ci siamo riusciti. Siamo forti e abbiamo dimostrato di esserlo. Io in campo stavo male, come sto del resto da diverse settimane perché devo sempre fare i conti con un problema sciatalgico. Ma ho stretto i denti perché non posso certo lasciare la Roma in questo momento in cui siamo in corsa per il secondo posto. Sono poi molto felice per il record di gol in serie A,ci tenevo a farlo, così come ci tengo a vincere la classifica dei cannonieri".

L'Inter in Italia quest'anno non aveva mai perso. Trentuno partite senza sconfitte, un ruolino di marcia incredibile, un campionato ucciso con qualche mese d'anticipo, una dimostrazione di forza che Roberto Mancini e i suoi giocatori volevano continuare sino alla conclusione per poter dire di non aver mai perso in campionato. Errore, perché i nerazzurri non avevano fatto i conti con la Roma e il suo capitano: 

Eravamo venuti qui a San Siro proprio per dimostrare che tra noi e loro non c'era tutta la differenza che dicevano i punti di distacco. Ci siamo riusciti. L'Inter ha devastato questo campionato, è stato impossibile stargli dietro. Noi, poi, abbiamo sbagliato tre-quattro partite con le ultime perdendo punti importanti che oggi stiamo pagando" .

(Corriere dello Sport)





Luigi Perrone