Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 20:57

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Sport , SkSoggetto:Fed. Italiana Ciclismo , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Giuseppe Stumpo
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 258 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Markus Burghardt ottiene la sua prima vittoria in carriera  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Burghardt sorprende tutti

Il tedesco vince la Gand-Wevelgem davanti a Freire. Ancora una volta sconfitto Tom Boonen. Petacchi coinvolto in una caduta.

Id Article:17104 date 11 Aprile 2007

Il tedesco Markus Burghardt si aggiudica a sorpresa la 69esima edizione della Gand-Wevelgem. Il tedesco della T-Mobile precede sul traguardo il compagno di squadra Hammond e Oscar Freire.Dopo 44 km vanno in fuga i francesi Florent Brard (Caisse d'Epargne), campione nazionale, e Christophe Mengin (Française Des Jeux) e il britannico Roger Hammond (T-Mobile); i tre arrivano ad accumulare un vantaggio di circa sette minuti sul gruppo. Il primo passaggio sul Kemmelè è caratterizzato da molte cadute. Impressionante quella di Jimmi Casper, che sbatte violentamente la faccia sul pavè e rimane a terra cosciente, ma coperto di sangue. Anche Petacchi viene coinvolto in una caduta, ma senza conseguenza per fortuna. Ciò ,comunque, basta per tagliare lo spezino dal lotto dei vincitori finali. Un altro italiano tra i papabili favoriti della vigilia, Bennati, in mattinata aveva dovuto dare forfait, causa un virus intestinale. 


I tre fuggitivi, Brard,Mengin e Hammond vengono raggiunti a 25 km dal traguardo da Freire, Ventoso e Burghardt. I sei collaborano alla grande e il gruppo si avvicina fino a 20 secondi ma non riesce a riprendere il plotone di testa. A 1200 mt dal traguardo Burghardt sferra l'attacco decisivo. L' allungo del tedesco è poderoso ; i compagni di fuga tentennano e lo lasciano andar via da solo. La reazione di Freire è tardiva. Burghardt arriva tutto solo e a braccia alzate sotto il traguardo, e vince così la sua prima gara in carriera. Alle spalle del tedesco si piazzano Hammond e Freire, generoso, ma messo in mezzo dai due T-Mobile. Lo sprint del gruppo viene vinto da McEwen. Tom Boonen, dopo la delusione del Fiandre , incassa un'altra cocente sconfitta. Il belga cercherà di rifarsi domenica alla Parigi-Roubaix; ma la concorrenza sarà davvero spietata, e gli specialisti delle corse del nord cercheranno di dargli un altro dispiacere. Su tutti il nostro Alessandro Ballan, trionfatore domenica al Fiandre e alla ricerca di un bis storico.


Giuseppe Stumpo