Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 27 Giugno 2019, ore 02:51

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Sconfitta senza drammi ma.......

Roma-Milan 1-2 2003-2004 Coppa Italia

Id Article:1673 date 22 Gennaio 2004

Roma,

Arriva la terza sconfitta con il Milan in sedici giorni e sempre per due a uno, che in definitiva vuol dire eliminazione dalla Coppa Italia e possibilità sfumata di poter giocare l'accesso alla finale in un derby con la Lazio.
Sicuramente nessuno si sarà strappato i capelli per questa eliminazione, quello che però ha lasciato in molti l'amaro in bocca è l'approccio con cui si è poi venuto a maturare questo risultato.
L'eliminazione era già in preventivo, d'accordo, però gli oltre 49 mila spettatori questa sera avrebbero voluto vedere una grinta e un foga maggiore, un piglio più deciso e soprattutto la voglia di riscattare le sconfitte patite in tempi più o meno recenti.
Nel primo tempo si assisteva ad una partita tattica durante il quale le squadre finivano per annullarsi a vicenda. Le occasioni da rete per entrambe le parti tardavano ad arrivare e questo faceva ovviamente il gioco del Milan.
Nel secondo tempo a rompere gli equilibri ci pensava la difesa romanista che concedeva a Nesta la possibilità di realizzare una rete che sicuramente tra venti anni sarà per l'ex capitano della Lazio oggetto di racconti per i nipotini davanti al caminetto.
Della Roma nessuna traccia e di li a poco arrivava anche la seconda rete ad opera del solito Tomasson (che ultimamente deve averci preso gusto a segnare alla Roma) che chiudeva definitivamente il discorso qualificazione.

 

 

 

 


A questo punto la partita era virtualmente chiusa,eccezion fatta per il goal della bandiera realizzato da Mancini, bello ma utile solo a fini statistici.
Nota di merito alla curva sud che nonostante il freddo polare ha incitato incessantemente la squadra sopratutto dopo il due a zero.
Da dimenticare invece l'arbitraggio di Pellegrino, che senza prendere grosse sviste arbitrava a senzo unico pro rossoneri beccandosi in diverse occasioni i meritati fischi dagli spalti.
Spazio adesso alla cabala. C'è chi ricorda che nell'anno del secondo scudetto la Roma prima di divenire campione d'Italia perse 4 scontri (due di campionato e due di coppa) contro la diretta rivale di allora,la Juventus. C'è anche chi richiama il precedente della Roma di Zeman che perse contro la Lazio 4 partite una dietro l'altra.
Come finirà allora Milan-Roma di campionato del 2 maggio 2004? Noi per non correre rischi e azzardare pronostici, al momento optiamo per un manzoniano "ai posteri l'ardua sentenza...." poi chi vivrà vedrà!




Antonio Dir. Delle Site