Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 22 Maggio 2019, ore 07:41

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Fed. Italiana Basket , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Luigi Scrimieri
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 85 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 3 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
L'islandese si sta rivelando un'aggiunta importante per una squadra rinata dopo il suo arrivo e quello di Lorbek. Qui è al tiro contro Siena (fonte: basketground.it)  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Stop alla capolista, firmato Roma

Roma batte Siena ai supplementari con un canestro di Stefansson. Vidivici seconda solitaria, Milano cade male a Biella

Id Article:16707 date 19 Marzo 2007

Lecce, E' l'ultima versione della Roma di campionato (ossia rinata con Lorbek, in Eurolega son state invece batoste) a fermare la lanciatissima Montepaschi Siena, infliggendole la quarta sconfitta in campionato. La VidiVici Bologna riesce così a limare due punti di distacco, due punti contro Livorno in un match tutt'altro che agevole. Vittoria anche per Treviso (contro Teramo) nell'anticipo e per la Climamio a Napoli. Sconfitte anche Milano a Biella, Montegranaro a Scafati e Avellino a Udine. Vittoria esterna per Cantù a Capo D'Orlando e successo faticando più del previsto per Varese contro Reggio Emilia.

La Benetton prende un brodino caldo dopo un bel digiuno, rappresentato dai due punti casalinghi conquistati contro Teramo (80-73). Gli abruzzesi partono benissimo (+12 dopo 10') ma poi si spengono alla distanza. Ben 6 i trevigiani in doppia cifra, su tutti Shumpert, ma il migliore in campo è Nelson. Gli esterni di Teramo producono punti ma non bastano. Statistiche:
Treviso: Zisis 16 (+5+2, 20), Soragna 10 (+0+3, 11), Mordente 11 (+2+3, 1), Gigli 13 (+7+2, 23), Shumpert 21 (+8+0, 21), Nelson 13 (+8+4, 25);
Teramo: Woodward 17 (+6+4, 25), Janicenoks 11 (+3+2, 7), Grundy 23 (+3+1, 23).

In una partita orribile è la Climamio Bologna, che in settimana ha messo fuorirosa Bluthenthal (alterco con Belinelli), e Gay (qualche parola di troppo contro Ataman) ad avere la meglio su Napoli per 69-80. I padroni di casa sono sempre sotto, giocano e tirano maluccio e si salva solo Rocca, al solito continuo, che perde peraltro il duello con Thomas, migliore in campo. Contestazione aperta per Maione e la squadra. Statistiche:
Napoli: Sesay 11 (+1+0, 5), Rocca 18 (+9+1, 20), Ellis 14 (+2+1, 8);
F.Bologna: Digbeu 11 (+2+1, 12), Mancinelli 19 (+2+0, 12), Belinelli 18 (+1+2, 13), Thomas 15 (+14+0, 30).

La sorpresa della settimana è, tralasciando lo stop di Siena, la netta vittoria di Biella contro Milano: 20 punti di scarto (79-59), frutto di un poderoso allungo nel secondo tempo da parte della squadra di Bechi. Buona prestazione collettiva dei biellesi, su tutti si ergono, al solito, Erik Daniels e Reece Gaines. Milano subisce clamorosamente a rimbalzo (47 a 31) e tira malissimo da 3 (17%), denotando un gioco veramente confuso (male Bulleri, Schultze e Calabria, Watson sotto gli abituali standard). Statistiche:
Biella: Gaines 14 (+2+4, 16), Black 11 (+6+4, 17), Coppenrath 16 (+4+0, 16), E.Daniels 20 (+13+1, 22);
Milano: Gallinari 12 (+5+1, 14), Garris 10 (+3+1, 5), Watson 10 (+6+0, 11), Davison 9 (+12+1, 13).

Varese parte bene, subisce il rientro di Reggio Emilia (avanti all'intervallo) ma poi distende il suo gioco nel secondo tempo e vince per 78-71, conquistando due punti preziosissimi in chiave playoff. Per gli emiliani, invece, è l'ennesima sconfitta fuoricasa. Annullato Minard (0 in 19') per i reggiani, mentre per la squadra di Magnano sono più che positivi Holland e Galanda e decisivo Keys nei liberi finali.Statistiche:
Varese: Holland 28 (+2+1, 22), Galanda 18 (+8+0, 23), Keys 10 (+4+3, 13);
Reggio Emilia: Flores 15 (+1+5, 6), Beard 14 (+5+0, 13), Baxter 11 (+2+3, 9).

Dopo tre quarti molto combattuti (40-42 al 20', 65 pari al 30') la VidiVici fa valere la migliore rotazione e piazza uno splendido ultimo quarto, fondamentale per raggiungere la vittoria (94-75) contro Livorno, L'arrivo del macedone da Roma ha permesso a Markovski di ampliare le rotazioni ed avere un contributo dalla panchina non indifferente. Qui è al tiro contro le braccia protese (e la calzamaglia) di Mancinelli (fonte: basketground.it).  
(Premi per la FOTO Ingrandita) in gran ripresa (troppo tardi?). Decisivi i due play Ilievski (che aggiunta dalla panchina, per Markovski!) e Best (atteso al varco dopo la pessima prova nel derby), oltre allo splendido Drejer di questi tempi. Statistiche:
V.Bologna: Ilievski 18 (+2+4, 27), Best 20 (+0+5, 23), Drejer 16 (+6+1, 18), Giovannoni 14 (+6+2, 15);
Livorno: Hunter 12 (+7+4, 16), McPherson 18 (+6+3, 21), Rowe 12 (+0+4, 5), Fantoni 11 (+6+0, 10), A.Daniels 14 (+3+0, 11).

Cantù sfrutta la partita sotto tono di Young per vincere in Sicilia (63-67) e candidarsi prepotentemente in chiave playoff. Ottima prestazione di squadra, in una partita in cui le difese hanno vinto sugli attacchi. Statistiche:
Capo D'Orlando: Toure 14 (+6+0, 15), Francis 13 (+4+0, 16), Young 12 (+1+2, 5);
Cantù: Jordan 10 (+3+7, 13), McGrath 12 (+3+2, 13) E.Williams 14 (+8+0, 18).

Mai in discussione, dopo le battute iniziali, la vittoria di Scafati contro Montegranaro (106-89), con ben cinque giocatori sopra i 15 punti: ai "soliti" Carter e Apodaca si sono infatti aggiunti Salvi, Nolan e soprattutto Lauwers, davvero preciso dall'arco (3/4) e dalla lunetta (9/9). Jobey Thomas cerca (partito dalla panchina) di controbattere (28 punti) al tiro al bersaglio dei padroni di casa, ma non è molto seguito dai compagni. Statistiche:
Scafati: Salvi 17 (+10+0, 25), Apodaca 20 (+3+3, 14), Carter 17 (+3+5, 19), Nolan 17 (+5+1, 22), Lauwers 20 (+5+1, 25);
Montegranaro: Childress 14 (+2+4, 14), Slay 13 (+7+0, 10), Thomas 28 (+0+0, 21), Amoroso 15 (+14+0, 24).

Dici Udine e pensi subito a Penberthy, Jaacks ed Allen, ma stavolta per spiegare la vittoria facile contro Avellino bisogna ricorrere soprattutto a Gigena e Di Giuliomaria, autori di due grandi prestazioni. Avellino molla nel quarto quarto e il risultato finale risulta pesante più del dovuto (105-84). Statistiche:
Udine: Penberthy 17 (+1+2, 12), Gigena 19 (+7+0, 30), Di Giuliomaria 19 (+9+0, 25), D.Williams 11 (+8+6, 21), Jaacks 13 (+3+1, 15);
Avellino: Radulovic 17 (+5+5, 17), Jamison 13 (+7+0, 15), Curry 15 (+5+2, 15), Strong 19 (+2+0, 15), Dorkofikis 14 (+3+0, 10).

La gara più bella della settimana è stata il posticipo: opposte Roma e Siena, con i padroni di casa che ringraziano l'islandese Stefansson per il canestro decisivo nel supplementare (fin lì solo 2 punti per lui) e gli errori dalla lunetta di Baxter. Ottimo il contributo di tutto il quintetto, eccezion fatta del solito, confusionario, Chatman. Siena gioca molto bene con Forte e McIntyre, ben cambiati da Kaukenas, ma è tradita dalla poca consistenza dei lunghi, dominati da Lorbek e Askrabic. Statistiche:
Roma: Hawkins 25 (+5+3, 28), Bodiroga 18 (+3+4, 20), Lorbek 12 (+7+2, 20), Askrabic 12 (+12+3, 23);
Siena: Forte 27 (+6+2, 25), McIntyre 12 (+3+7, 19), Kaukenas 26 (+1+2, 27).


Classifica dopo la 23" giornata:

38: Siena;
32: V.Bologna;
30: Milano;
28: Treviso, Roma;
26: Varese;
24: Montegranaro, Napoli, Cantù;
22: Scafati, Capo D'Orlando, Biella, F.Bologna;
20: Udine;
16: Teramo;
14: Avellino;
12: Reggio Emilia;
8: Livorno (-2).


Migliori marcatori della giornata:

D.Holland (Varese): 28p.
J.Thomas (Montegranaro): 28p.
J.Forte (Siena): 27p.
R.Kaukenas (Siena): 26p.
D.Hawkins (Roma): 25p.

Luigi Scrimieri