Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Marzo 2019, ore 03:21

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Sensi cancella il doping amministrativo.


Id Article:1619 date 6 Gennaio 2004

Roma,

D'ora in poi i vari Moggi, Gazzoni e compagni per attaccare la Roma dovranno trovare qualcosa di diverso dal "doping amministrativo" in quanto con l'anno nuovo, come si legge dal comunicato ufficile della società: " L' A.S. Roma rende noto che Compagnia Italpetroli Spa e Villino Pacelli Srl, hanno provveduto a versare nelle casse sociali, con valuta 30 dicembre 2003, rispettivamente, la somma di 27,3 e di 7,5 milioni di euro, a seguito degli impegni dalle stesse assunte in sede di iscrizione al Campionato 2003-2004 dell'A.S. Roma, nell'ambito della delineata operazione di ricapitalizzazione nella forma di versamenti in conto futuro aumento del capitale sociale irreversibile, per la somma di 47,5 milioni di euro, da effettuarsi entro la data del 31 dicembre 2003, e garantiti da apposite fideiussioni rilasciate dalla Banca di Roma e da Meliorbanca, in ottemperanza alle disposizioni federali vigenti in materia".

"Si ricorda che Compagnia Italpetroli Spa - prosegue il comunicato - aveva già provveduto, in data 18 dicembre 2003,a effettuare un versamento parziale di 2,7 milioni di euro, mentre Roma 2000 Srl., Che partecipa all'operazione con un apporto di 10 milioni di euro, aveva provveduto, in data 30 giugno, a effettuare l'accollo liberatorio dell'esposizione debitoria dell'A.S. Roma nei confronti della Banca di Roma, per 9,5 milioni di euro, e a versare nelle casse sociali, in data 1 settembre 2003, la residua somma di 0,5 milioni di euro".

Questo significa quindi in parole povere che i debiti sono stati pagati e che adesso ci si potrà dedicare con maggiore serenità alla pianificazione del futuro prossimo venturo a cominciare dal mercato estivo, visto che per ammissione sia di Capello che della società per la sessione invernale del calciomercato, che si chiuderà a fine mese, la Roma resterà alla finestra.


Vista la drammatica situazione in cui attualmente si trova il Parma e l'impaludamento della Lazio la notizia non può far altro che aumentare l'ottimismo per il proseguimento della stagione.




Antonio Dir. Delle Site