Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 20 Giugno 2019, ore 00:58

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Dopo tanta fame...tanta fama


Id Article:1609 date 20 Dicembre 2003

Roma, "Doppo tanta fame....tanta fama", questa l'ultima fatica della compagnia teatrale "Checco Durante" magistralmente diretta da Alfiero Alfieri in scena al Teatro Rossini (Piazza S. Chiara 14, zona Pantheon, Roma Tel:0668802770 Fax: 0668216852) in scena fino al 14 marzo 2004.

La trama vede come protagonista un attore di teatro Romano Romani (Alfiero Alfieri) costretto da "tanta fame" ad emigrare in America per raggiungere le giuste soddisfazioni professionali e, dopo "tanta fama", ricco, vecchio e stanco deciso a tornare nella sua amata Roma.

Ad aspettarlo Celeste (Monica Paliani), qualcosa di più di una cara vecchia amica e collega, colei che da sempre ha appoggiato le sue scelte, e la pirotecnica Luciana (Eleonora Paliani), fedele amica un po tarda di comprendonio ma con un cuore grande grande.

Non mancano però le delusioni, gli amati parenti che "fiutato" l'odore dei soldi si precipitano ad ossequiare il caro nonnino preoccupati più del testamento che del suo ritorno. L'"amato suocero" Gino con la svampita figliola Angiolina e la nuora Gaetana con il coattissimo figliolo Palmiro verranno però messi alla prova dalla sagacia e dallo spirito burlone del povero Romano che nonostante sia amareggiato per l'avidità dei suoi consanguinei decide almeno di farsi qualche bella risata alle loro spalle.

Da qui prende vita una commedia brillante e divertente dove Alfiero Alfieri da autentico mattatore riesce a condurre le danze intervallando macchiette coloratissime a molteplici gag irresistibili e a spiegare al pubblico con fare sornione che certo la trama "po' esse tragico pe' 'na persona normale,ma io so' 'n'attore! E interpretà tanti personaggi e vive tante storie te rende più filosofo verso la vita , la realtà e così riesci a giustificà tante miserie umane".

Forse la storia non è delle più originali e alcune delle trovate potranno sembrare cose già viste ma la bravura di Alfieri e di tutti gli attori rende lo spettacolo godibile e di sicuro spasso, garantendo sane risate dall'inizio alla fine.

Una commedia che raccomandiamo sia ai grandi che ai piccini, per trascorrere piacevolmente un paio d'ore in allegria; quantomeno una valida alternativa alla solita "minestra riscaldata" che quotidianamente ci propina la televisione.


Antonio Dir. Delle Site