Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 23:57

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Id Article:1581 date 14 Dicembre 2003

Roma, L'imperativo era vincere per distaccare il Milan, e così è stato, però per avere ragione del Modena di Malesani la Roma ha dovuto faticare più di quanto preventivato....
Conferma per Tommasi a centrocampo data l'indisponibilità di Dacourt e in avanti per Carew chiamato a sostituire gli infortunati Montella e Delvecchio.
La Roma parte subito forte e nel giro di neanche 10 minuti ottine la rete del vantaggio su calcio di rigore, concesso per un fallo subito da Totti appena entrato in area, e realizzato dallo stesso capitano. Il Modena però non si scompone riuscendo a non subire ulteriori danni e ad arrestare l'onda d'urto romanista. Trovata la quadratura del cerchio i modenesi riescono ad arrivare al fischio finale del primo tempo senza troppi patemi, mentre la Roma sembra quasi accontentarsi del vantaggio sicura di riuscire comunque a chiudere il discorso nella ripresa.
Accade però che nella seconda frazione di gioco esca fuori il Modena che non ti aspetti, ben coperto, combattivo e a volte cattivo (quando necessitava fermare qualcuno non si lesinavano le maniere forti)ma comunque in grado di mettere in apprensione la retroguardia romanista.
La Roma oltre a qualche contropiede mal sfruttato dimostra palesi lacune a centrocampo, tanto da costringere Capello a schierare De Rossi al posto di Carew. Se però il centrocampo soffre,la difesa al contrario regge ottimamente: Chivu, Samuel, Panucci prima e Zebina poi sono delle vere garanzie, ma su tutti una menzione speciale la merita Pelizzoli, autore di una parata spettacolare "salva risultato" su colpo di testa di Amoruso accidentalmente deviato da Lima.
Effettivamente era un po che non accadeva, ma al triplice fischio finale sono stati in molti a tirare un sospiro di sollievo. Una Roma un pò sottotono (non si è capito bene se fisico o mentale), quindi non la solita schiacciasassi, comunque vittoriosa che...lascia comunque ben sperare, in quanto siamo sicuri che, magari lo scorso anno, questa sarebbe stata una gara pareggiata se non addirittura persa. L'importante anche in presenza di qualche calo è riprendersi subito e limitare i danni, dando subito segnali inequivocabili a partire già dal prossimo turno infrasettimanale di Coppa Italia.
Da biasimare invece il comportamento di chi invece di venire allo stadio per tifare la Roma ne approfitta per lanciare mega petardi a tutto spiano rischiando di fare del male a qualcuno o che decide di esporre striscioni del tutto fuori luogo. Natale si avvicina, non sarebbe ora di diventare tutti quanti più buoni o quantomeno un po più responsabili!!??


Antonio Dir. Delle Site