Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 25 Marzo 2019, ore 10:46

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Sorteggio Uefa, ci sono i turchi!


Id Article:1574 date 12 Dicembre 2003

Roma, Dall'urna di Nyon in Svizzera esce per la Roma il nome quasi impronunciabile del Gaziantepspor, squadra turca attualmente settima in campionato. I giallorossi dovranno giocare la gara di andata il 26 febbraio in trasferta, mentre il ritorno è previsto per il 3 marzo all'Olimpico. Sarà inoltre una sfida inedita in quanto nessuna squadra italiana vi ha mai giocato contro, anche se quando si parla di squadre turche non può non tornare alla memoria quanto accaduto nel 2002 in Champions quando la compagine di Capello affrontò il Galatasaray. Geograficamente parlando per i fedelissimi che vorranno seguire la Roma si prospetta comunque una trasferta non proprio agevole in quanto il Gaziantepspor è la squadra di Gaziantep, città della Turchia asiatica molto vicina al confine con la Siria. Il Gaziantepspor, inoltre, è la ex squadra di Francisco Lima: il centrocampista brasiliano, prima di approdare al Lecce, ci ha giocato due stagioni, fra il 1996 e il 1998, con 58 presenze e 3 gol. Questanno i turchi hanno fatto già vittime prestigiose eliminando nei turni precedenti gli inglesi del Blackburn e i portoghesi dello Sporting Lisbona. Avversario quindi ostico da non prendere sotto gamba come ha confermato lo stesso,Franco Baldini, in occasione della sua visita allo stand della Mazda al Motor Show di Bologna. Il direttore sportivo della Roma ha sottolineato come il Gaziantepspor sia un avversario più difficile di quanto possa sembrare e che quindi sarà necessario affrontarlo con le opportune cautele. Per quel che riguarda la situazione internazionale sembra che la Roma non chiederà di disputare la gara di andata su campo neutro, rimettendosi alle decisioni dell'Uefa, che comunque potrebbe confermare lo spostamento della partita in un altro paese come accaduto recentemente per le gare di Champions League. In caso venisse adottata, probabilmente tale decisione riguarderebbe anche il Parma, che dovrà vedersela con il Genclerbirligi di Ankara.




Antonio Dir. Delle Site