Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 00:47

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Amantino Mancini esulta per il gol
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma in finale di Coppa Italia

Roma-Milan 3-1 2006-2007 Coppa Italia
Battuto il Milan la finale per la terza volta consecutiva sarà tra i giallorossi e l'Inter

Id Article:15708 date 1 Febbraio 2007

Roma, La Roma a coronamento di una bella prestazione conquista la sua terza finale consecutiva con l'Inter (che domani affronta la Samp partendo da un più che tranquillizzante 3 a 0 dell'andata) sconfiggendo per 3 a 1 il Milan. 

Gradevole partita quella di questa sera giocata a viso aperto da entrambe le squadre ed impreziosita in particolar modo dalla prestazione dei ragazzi di Spalletti che con merito si sono guadagnati una serie di sfide con l'Inter, in quanto, oltre alla sfida di campionato di domenica prossima, ci sarà da giocare la doppia sfida di finale che vale la Coppa Italia e quasi sicuramente anche la finale di Super Coppa di Agosto. 

Grazie all'oculata politica dei prezzi adottata dalla società questa sera all'Olimpico c'era il pubblico delle grandi occasioni; quarantamila spettatori che hanno impreziosito un palcoscenico importante. 

Nessuna sorpresa nella compagine giallorossa ad eccezione del solo Mexes, lasciato precauzionalmente a riposo per alcuni malanni fisici.
Nel Milan Gattuso e Oddo venivano inizialmente lasciati in panchina insieme ad Inzaghi lasciando spazio a Seedorf, Simic e Gilardino

Il Milan aveva un approccio un po molle alla gara e dopo nemmeno 8 minuti un patatrac difensivo tra Costacurta e Dida permetteva a Mancini di mettere in rete il retropassaggio che comunque era destinato a finire in fondo al sacco. I Rossoneri accusavano il colpo e rischiavano di capitolare ma quasi inaspettatamente al 17' arrivava la rete del pari grazie a Gilardino,abile a sfruttare lo spazio concessogli da Chivu e a battere Curci con un tiro di punta. Nemmeno sei minuti e la Roma ritrovava il vantaggio grazie a Perrotta abile a ribadire in rete una conclusione sottomisura di Totti, respinta d'istinto da Dida. Nell'azione da lodare il bel passaggio filtrante di Panucci abile a pescare solo soletto il capitano a centroarea. 

Nella ripresa Ancelotti schierava Oddo per un frastornato Costacurta, ma era Pizzarro dopo un giro di orologio ad archiviare la pratica Milan con un gran tiro dalla distanza che impallinava Dida senza speranza. Nonostante ci fosse ancora tanto tempo il Milan ci provava creando un paio di occasioni abbastanza pericolose ma le occasioni più ghiotte capitavano alla Roma che falliva il 4 a 1 con Dida che si superava parando un calcio di rigore a Totti e poi quando il portierone rossonero non ci arrivava ci pensava la traversa a salvare il Milan su una conclusione acrobatica di Panucci.
Nel finale poi si faceva male Inzaghi, entrato da poco, e il Milan restava in 10 avendo esaurito tutti i cambi. 

Alla Roma quindi era necessario gestire la gara non disdegnando comunque di offrire ottime giocate giostrando in contropiede. 

Adesso non ci resta che attendere la sfida con l'Inter e speriamo che questa volta il finale sia diverso dalle versioni andate in scena gli ultimi anni…


Antonio Dir. Delle Site