Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 22 Maggio 2019, ore 06:46

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
13 punti e tanto spettacolo nel match contro Biella: semplicemente, il migliore.  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Il ritorno dei re

17 di Hawkins e 13 di uno stratosferico Bodiroga, Roma batte Biella 82-69

Id Article:15020 date 31 Dicembre 2006

Roma, La marcia sembra davvero invertita, in questo finale di anno, per la Lottomatica Virtus Roma. E' infatti giunto il terzo successo consecutivo nell'ultima partita del 2006, al PalaLottomatica contro l'Angelico Biella. Il finale, 82-69, rispecchia in parte quel che è stata la partita, con la formazione di coach Jasmin Repesa che non ha mai realmente rischiato di esser recuperata dall'Angelico, crollata nel primo quarto di fronte a una Virtus raramente vista quest'anno per circolazione di palla.

La partita ha segnato il ritorno di Hawkins ad alti livelli, con 17 punti, 5 rimbalzi, stoppata e 28 di valutazione in 30 minuti. 13 punti per Mavrokefalidis, per un buon Chatman e soprattutto per un grandissimo Bodiroga. Il campione serbo, infatti, ha tirato giù sei rimbalzi (il migliore di Roma) e servito cinque assist, per una valutazione complessiva di 19, ma ha anche offerto spettacolo a volontà, con passaggi dietro la schiena di grande effetto. 11 invece i punti di Garri, che però ha inciso molto meno di Tonolli: 8 punti, ma un grandissimo lavoro in difesa, oltre a buone cose dall'altra parte.

Per Biella, invece, buona prestazione di Gaines, che ha realizzato venti punti, ma perso quattro palle. 14 per Frosini, 12 per Daniels e 10 per Porta.

Repesa manda inizialmente in campo Chatman, Hawkins, Bodiroga, Tonolli, Mavrokefalidis. Risponde Bechi con Roller, Gaines, Dean, Daniels, Coppenrath.

L'inizio di Roma è folgorante: non concede nulla a Biella e in attacco mette praticamente tutto, Per il Capitano della Virtus Roma, 8 punti nel match contro Biella, ma grande sostanza sia in difesa che in attacco.  
(Premi per la FOTO Ingrandita) volando subito sull'11-0. Il primo canestro avversario giunge dopo quasi quattro minuti con Gaines, ma la Lottomatica mantiene il controllo del match, salendo fino al +15 e dando insieme spettacolo con un gioco assai fluido. I primi dieci minuti si chiudono sul 28-14 in favore della squadra di casa.

Biella, a inizio seconda frazione, prova un recupero che la porta fino al 30-24, ma Bodiroga e Hawkins tengono la Virtus su un margine che oscilla i 6 e i 10 punti di vantaggio. Alla fine, tuttavia, sul 42-32, arriva il proverbiale canestro di Gaines a meno di 5 secondi dalla sirena, che manda tutti negli spogliatoi sul 42-34.

Il terzo periodo vede ancora gestirsi i romani, benché Biella sprechi varie occasioni per rimettere seriamente in discussione il risultato. Righetti infila la tripla del +8, ma, a fine quarto, perde palla, dando a Cotani (ex Fortitudo Bologna) la schiacciata del 55-49 che chiude la frazione.

L'Angelico prova a rimanere attaccata fino a metà ultimo quarto, ma, sul 59-54, un break romano di 8-0 (nel quale si distingue una schiacciata di Hawkins "da Hawkins"). Una volta raggiunta la doppia cifra di vantaggio, alla Virtus non resta che controllare e vincere per 82-69.

Si chiude quindi in bellezza l'anno della Lottomatica, che ora si cala nel 2007 con la sfida importantissima, giovedì 4, con il Maccabi Tel Aviv, che fa già discutere per la scelta di posizionare i tifosi israeliani (certamente non meno di un migliaio) nel settore centrale del secondo anello. Tra i tifosi, si distingue lo sconcerto per la decisione presa dalla società.


Federico Rossini