Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Sabato 16 Febbraio 2019, ore 22:28

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
L'argento olimpico, da un po' di tempo in un periodo piuttosto buono, ha realizzato 5 punti, ma ha anche catturato 11 rimbalzi. Nell'immagine, ci sono le mani di Shaw e Wilson a contrastarne il tiro.  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Vittoria importante

Partita non bellissima, ma la Virtus batte Cantù per 71-53 e risale in classifica

Id Article:14867 date 18 Dicembre 2006

Roma, Di fronte a un pubblico non certo numeroso (nell'ordine delle 3500-4000 persone), la Lottomatica Virtus Roma torna al successo battendo la Tisettanta Cantù con il punteggio di 71-53. Il match non è stato molto ricco di contenuti, ma l'importante era portare a casa i due punti. Così ha fatto Roma, risalendo al decimo posto e compiendo un passo importante nella rincorsa alle Final Eight di Coppa Italia, che si disputeranno a Bologna (PalaMalaguti) dal 7 all'11 febbraio 2007.

Da parte romana, si segnalano prove generalmente non molto incisive (Mavrokefalidis 16 punti, ma 7/15 da due punti, pur con 10 rimbalzi di cui 7 in attacco, e Righetti 11 con 2/7 da 2 e 1/3 da 3), tra cui va annoverato l'ennesimo match negativo di Chatman, autore fra l'altro di uno scivolone mentre stava per salire a schiacciare, ma c'è stato il tempo di capire che, probabilmente, una speranza di miglioramento, invece che cercarla, la si può trovare in casa: è Yuri Porcaro. Il giovane del vivaio virtussino, alla sua prima partita a questi livelli, ha immediatamente messo in mostra qualcosa di buono, come una bella penetrazione fermata fallosamente (cosa che gli ha consentito di mettere i suoi primi due punti in Serie A e ricevere l'applauso del pubblico presente). Per lui, cinque-sei minuti a partita potrebbero essere assicurati.

Per quanto riguarda Cantù, 12 punti di Mazzarino, 11 di Wilson (con 10 rimbalzi) e 10 di Shaw (con 3 stoppate). Brutta prova per Eric Williams e per l'atteso Michael Jordan (solo omonimo di Her Airness), con quest'ultimo che ha perso sette palloni. Nel complesso, la squadra ha realizzato il secondo minor punteggio di tutto il campionato (peggio solo Reggio Emilia all'ottava, 52 punti).

Roma parte con Chatman, Hawkins, Per Jacopo, 6 punti e una partita abbastanza decente, pur nel grigiore generale. Qui è in sottomano in campo aperto. Righetti osserva.  
(Premi per la FOTO Ingrandita) Bodiroga, Tonolli e Mavrokefalidis; Cantù con Smith, Mazzarino, Jordan, Wilson, Shaw.

Nelle prime fasi, Roma non riesce a trovare una chiave che possa portare a un allungo, mentre Cantù recupera ogni volta che gli avversari acquistano un buon vantaggio, riuscendo anche a portarsi avanti di due quasi alla fine, prima che una tripla di Righetti chiuda il primo quarto sul 17-16.

Il canestro del riminese apre un break di 8-0, seguito da un controbreak di 0-6 che rimette il risultato in parità. La Virtus, però, piazza un secondo parziale di 6-0, e stavolta mantiene il vantaggio fino al termine della seconda frazione: 37-30.

A inizio ripresa, la Tisettanta risale fino a –2, ma Roma allunga nuovamente fino al +6, e in un secondo momento fino al 50-39, risultato dal quale gli ospiti non riusciranno più a recuperare. Il terzo periodo si chiude sul 52-43.

L'ultimo quarto vede la Lottomatica maramaldeggiare sui resti di una Cantù pressoché derelitta. Si raggiunge, a un certo punto, anche il +20. L'ingresso di Porcaro è decisamente positivo, e strappa molti sorrisi agli spettatori presenti. Finisce 71-53.

A questo punto, ora che la difesa pare piuttosto messa bene, l'importante è migliorare le percentuali in attacco. Se gente come Bodiroga, Righetti, Hawkins segnasse di più, a quest'ora non si sarebbe vinto solo di venti, ma di almeno quaranta punti. E in Eurolega, questo bottino di punti è necessario, anche perché l'Olimpia Lubiana, mercoledì al Palazzetto dello Sport di Viale Tiziano, dovrà essere battuta con un buon margine (almeno 12 punti sarebbero l'ideale, visto l'83-72 dell'andata).


Federico Rossini