Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 21 Aprile 2019, ore 23:07

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
L'esultanza di Totti e Perrotta nella partita contro il Catania  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma torna stellare

Sampdoria-Roma 2-4 2006-2007 Serie A
I giallorossi battono in casa la Sampdoria per 4 a 2 lasciandosi alle spalle la scialba prestazione di Champions League

Id Article:14401 date 26 Novembre 2006

Roma, E' tornata la Roma stellare e un altro tabù viene meno, dato che la Roma non batteva la Samp in casa da nove anni; l'ultima volta ci era riuscita la Roma di Carlos Bianchi, Balbo e Moriero.

Dopo aver visto la straripante prestazione della Roma quest'oggi una domanda sorge spontanea: che succede alla Roma? 

Mercoledì avevamo ancora negli occhi la squadra sette bellezze, capace di archiviare la pratica Catania in 20 minuti e abbiamo invece visto uno spettacolo desolante, una compagine incapace di fare gioco, brutta, noiosa, praticamente inguardabile. 

Oggi quell'immagine desolante è letteralmente svanita bissando quella di domenica scorsa. 

Troppo scarse Catania e Sampdoria rispetto alla Shakhtar? Oppure troppo presuntuosa la Roma che credeva di andare a fare una passeggiata in terra slava? 

Sta di fatto che oggi la compagine di Spalletti è stata quasi perfetta. La Sampdoria è riuscita a restare in partita per una mezzora poi la Roma ha ingranato la quinta e il primo tempo si è concluso sul 3 a 1. 

Dovendo fare a meno di Aquilani e Tonetto infortunati ma recuperando Perrotta, Chivu e Panucci la Roma si schierava con il solito 4-3-2-1. Dopo le prime schermaglia la partita è tutta nel volto di Totti. Dopo due minuti il capitano tenta una difficile conclusione al volo che finisce in curva; il pubblico lo irride e lui a testa bassa, sorridendo sembra quasi dire: “Aspettate e vedrete che vi combino oggi”. 

Dopo 13 minuti lancio di De Rossi che sorprende la difesa blucerchiata e Totti in solitario si invola verso la porta di Berti, il portiere pensa a coprire il primo palo ma il capitano romanista realizza con un preciso diagonale dalla parte opposta. Immediato il pareggio della Samp dopo nemmeno un minuto: uno sbilenco rinvio di Mexes offre a Volpi l'assist per una conclusione potente da fuori area su cui Doni non riesce ad intervenire, Francecso Totti esulta alla sua maniera dopo aver realizzato il gol del pareggio  
(Premi per la FOTO Ingrandita) sarà forse l'unica sbavatura difensiva della gara. 

La Roma a questo punto ha cominciato ad aumentare i giri schiantando letteralmente la Samp. 

Con due tocchi i giallorossi riuscivano a spuntare davanti al portiere come e quando volevano e a nulla serviva l'innesto di Flachi al posto di Quagliarella.
Al 33' vantaggio romanista con un gran tiro di Perrotta da fuori area e undici minuti dopo terza rete siglata da Panucci che a centro area da consumato bomber anticipava il suo diretto controllore e da due passi spediva in rete un bolide su cui Berti non poteva fare nulla. 

Nella ripresa la Roma faceva accademia e sciorinava spettacolo. Immenso De Rossi che addirittura si sostituiva a Doni respingendo sulla linea di testa una conclusione del neo entrato Olivera. La Roma si divertiva come il gatto con il topo e piazzava la stoccata finale con una monumentale prodezza balistica di Totti al 74': un tiro bellissimo, al volo da posizione molto decentrata che ha meritato un applauso con annessa standing ovation da parte di tutto il pubblico presente a Marassi, roba da spot del calcio. 

La partita sul 4 a 1 era virtualmente chiusa e regalava solo una piccola gioia al rientrante Flachi (dopo la nota squalifica) che a tempo scaduto riusciva ad accorciare le distanze con un calcio di rigore concesso con estrema benevolenza dall'arbitro Ayroldi

Dopo la bella prova di oggi ci si chiede se Spalletti sia stato in grado di capire le ragione del black out di mercoledì….la risposta si avrà a breve con il ritorno infrasettimanale di Coppa Italia.



Antonio Dir. Delle Site