Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 23 Luglio 2019, ore 09:01

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Francesco Conti
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 286 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 3 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Matteo Ferrari in marcatura  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Corci: “Tante richieste per Ferrari”

L’agente di Matteo Ferrari rivela l’interesse di 3 grandi club come Milan, Juve e Fiorentina per il suo assistito. Ma il difensore giallorosso è intenzionato a rimanere nella Capitale.

Id Article:14346 date 24 Novembre 2006

Roma, Autore di un inizio di stagione sicuramente positivo, Matteo Ferrari ha fatto ricredere molti critici sul suo valore. Quel valore che era stato messo fortemente in discussione nella famigerata stagione 2004/05 quando l'ex difensore del Parma si era contraddistinto come uno dei peggiori di quel campionato. Di lì la decisione della Roma di cederlo in prestito al Totthenam nella stagione successiva, dove comunque Matteo non ha lasciato troppe note positive. Poi finalmente quest'anno il rientro nella Capitale, ad accoglierlo il tecnico Spalletti che ha saputo valorizzarlo, come già fece l'anno scorso con Perrotta e Mexes, fino al punto da farlo divenire una valida alternativa ad un giocatore del calibro di Chivu o allo stesso Mexes.

Ma come ogni favola c'è sempre qualche elemento di disturbo ed ecco quindi che mercoledì sera, nella sfortunata trasferta di Donetsk, il difensore giallorosso abbia subito un infortunio che lo costringerà a stare fuori per circa un mese. Altresì va sottolineato come la sua prestazione contro lo Shacktar sia stata macchiata dall'errore nel gol di Marica, quando proprio Matteo Ferrari, sale in ritardo tenendo in gioco l'attaccante avversario.
Ecco dunque che torna più che mai d'attualità parlare di Ferrari e del suo futuro, prossimo e non solo.

A dare un quadro della situazione ci ha pensato il suo agente, Gianni Corci che, intervenendo su Teleradiostereo Sport, ha fatto alcune rivelazioni di mercato interessanti sul suo assistito e ha rassicurato sulle sue condizioni dopo l'infortunio: “Mi sono sempre battuto per far capire - dice l'agente - che due anni fa i giudizi sul difensore Ferrari fossero troppo condizionati da una stagione disastrosa. La Roma – prosegue Corci - non ha mai abbandonato l'idea di puntare su Matteo. Io lo dicevo quando sembrava che fosse incompatibile con la maglia giallorossa e lo ribadisco ora. Dispiace che debba fermarsi proprio adesso, Matteo Ferrari festeggiato dai compagni dopo il gol realizzato contro l'Udinese  
(Premi per la FOTO Ingrandita) ma l'infortunio non deve essere considerato catastrofico".

L'infortunio sicuramente non ci voleva, tanto più in un periodo non certo roseo sotto questo punto di vista per i giallorossi, ma l'agente di Ferrari spegne qualsiasi polemica sullo staff medico della Roma: “Voglio inoltre sottolineare – chiarisce Corci - che lo staff medico della Roma non ha nulla a che vedere con i tanti infortuni ed in particolare con quello di Ferrari. Si è fatto male da solo; pura sfortuna.”

Venendo all'aspetto contrattuale e di mercato, Corci rivela l'interesse di alcuni club importanti che sarebbero sulle tracce del giocatore: “Il contratto di Matteo scade nel 2008; con la Roma c'è comunque l'intenzione di sedersi intorno ad un tavolo non appena i tempi saranno maturi. La società giallorossa – assicura l'agente - puntava su di lui quando le cose andavano male, figuriamoci adesso che Matteo sta andando alla grande. Devo anche dire – svela Corci - che Prandelli lo vorrebbe a Firenze, con un pressing particolare perché Cesare(Prandelli ndr) ci corteggia anche con telefonate; Milan e Juventus sarebbero pronte a trattarlo perchè, insieme a club spagnoli, sono molto interessate al suo acquisto, ma Matteo non ha la minima volontà di lasciare la Roma. Ferrari – ribadisce il suo agente - considera la maglia della Roma una seconda pelle, fiero di essersela ricucita addosso con merito e spirito di sacrificio. C'è sintonia con l'ambiente e speciale con i tifosi giallorossi. Inizialmente fu fatto passare come un personaggio negativo, distaccato. Ma fu un errore che fecero i media, che probabilmente peccarono di superficialità nel valutarlo. Abbiamo risposto coi fatti, che poi sono quelli che contano”.

Francesco Conti