Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Sabato 16 Febbraio 2019, ore 22:48

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Per lui contro la VidiVici 14 punti, di cui 12 nel primo tempo.  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Lang abbatte Roma

Decisivi i 25 punti dell'americano per la vittoria della VidiVici sulla Lottomatica – David Hawkins ombra di sé stesso

Id Article:13527 date 23 Ottobre 2006

Roma, Dopo quella di Porto San Giorgio, arriva un'altra sconfitta per la Lottomatica Virtus Roma, e stavolta entro le mura amiche del PalaLottomatica. A espugnare il campo di Viale dell'Umanesimo è stata la VidiVici Virtus Bologna, con il punteggio di 64-69, che non rende giustizia più di tanto all'equilibrio che ha regnato per gran parte del match. 

Decisivi per la vittoria bolognese i 25 punti di Kris Lang, che è andato dove ha voluto per tutta la partita. Discreta prova anche di Dusan Vukcevic, mentre da dimenticare il match per Travis Best: poca sostanza, due punti e quattro falli pur con 4 assist. Da parte romana, top scorer è Dejan Bodiroga con 14 punti, praticamente tutti nel primo tempo. Non bastano gli 11 di un pur bravo Ilievski e i 10 di Luca Garri, anche lui visto quasi solo nei primi venti minuti. Orripilante invece la prova di David Hawkins: cinque punti e praticamente niente di buono, forse la peggior prestazione da quando è giunto nella Capitale. Repesa ha provato a buttarlo in campo in momenti in cui si sperava sarebbe salito di tono, senza ottenere quasi nulla. 

Nel quintetto base, Roma schiera Ilievski, Hawkins, Bodiroga, Garri e Mavrokefalidis come al solito. Per le V nere ci sono Best, Blizzard, Drejer, Giovannoni e Lang

Comincia bene, la Lottomatica. Dopo un avvio piuttosto equilibrato, in cui sono i lunghi a farla da padrona, la squadra di casa si porta sul 12-6 grazie a un parziale di 8-0 nel quale c'è spazio per la prima tripla del match da parte di Garri. Bologna recupera immediatamente e torna avanti con un controbreak di 7-0 ispirato da Di Bella, proseguito da Vukcevic e chiuso da Lang. Si ritorna in equilibrio, prova un allungo la VidiVici con la seconda tripla di Vukcevic, ma Righetti riporta Roma sotto, mentre Giachetti compie l'unico gesto tecnico degno di nota con un'azione delle sue, chiudendo il primo quarto sul 21-19 in favore della Lottomatica. 

Nel secondo quarto, l'equilibrio continua a regnare. Nessuna delle due squadre riesce ad andare oltre i tre punti di vantaggio, mentre i tabellini registrano i punti di Giovannoni, Bodiroga, Drejer e l'unico di Moiso. Si viaggia sempre sul punto di vantaggio da ambo le parti, finché Bodiroga non decide di fare 2/2 dalla lunetta sul terzo fallo di Ilian Evtimov e poi sfruttare la perdita del pallone da parte di Di Bella per chiudere il primo tempo sul 40-37

Non sembra dover cambiare la musica nella terza frazione di gioco per cinque minuti abbondanti; poi Lang decide di prendersi due canestri con fallo. Realizza così sei punti consecutivi che costituiscono l'inizio di un allungo della squadra di Bologna che,verso la fine del periodo, porta anche a +9 gli uomini di coach Markovski, prima che Giachetti chiuda con un 2/2 dalla lunetta i terzi dieci minuti sul 50-57 (10-20 il parziale a favore delle V nere). 

L'ultimo quarto è un continuo, disperato assalto da parte di Roma, che però è fortemente penalizzata da una percentuale in lunetta, 20/33, assolutamente non da squadra che vuole puntare verso alti traguardi. Torna a –2 Roma, reagisce con un 5-0 la VidiVici. L'unica azione degna di tal nome di Hawkins è la schiacciata del 58-63, che però non ha alcun effetto su quella che è una delle più forti guardie in circolazione in Italia. L'effetto, però, lo produce sulla Lottomatica, che torna fino a un punto di distanza, salvo poi essere riallontanata dal solito Lang. Due liberi di Hawkins sembrano riportare la speranza, sul 64-67, ma è proprio quest'ultimo, sul rimbalzo offensivo di Ilievski seguito alla tripla del pareggio sbagliata da Bodiroga, a perdere la palla decisiva: è letale il contropiede di Vukcevic. A nulla servono due tentativi di tripla di Righetti. Il risultato non cambia più: 64-69

Per effetto di questa sconfitta, Roma precipita di nuovo in classifica, tornando intruppata in un gruppo di otto squadre a quota 4 punti. Per la VidiVici c'è invece la gioia della testa della graduatoria, in coabitazione con il Montepaschi Siena, che ha battuto Napoli dopo un supplementare. Perde il comando invece Milano, che a Montegranaro ha dovuto soccombere esattamente come la Lottomatica alla prima giornata (nel punteggio anche peggio, 76-63). Nel gruppo a quota 4, si segnalano Benetton Treviso e Climamio Bologna, che hanno battuto Scafati (che per tre quarti e oltre è stata avanti) e Livorno. 

Adesso per Lottomatica, Climamio, Benetton e Eldo la settimana si infuoca con il debutto in Eurolega: Roma con il Partizan Belgrado in casa, Fortitudo con il Le Mans fuori, Treviso con lo Zalgiris in casa, Napoli con i Campioni d'Europa del CSKA Mosca in casa (e, decisione definitiva, al PalaBarbuto, rimesso a nuovo proprio per la massima competizione europea).


Federico Rossini