Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 27 Giugno 2019, ore 02:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Perrotta esulta dopo la rete segnata  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma: vittoria di platino

Olympiakos-Roma 0-1 2006-2007 Champions League
La Roma espugna il campo dell'Olympiakos e consolida il secondo posto nel girone di Champions

Id Article:13385 date 19 Ottobre 2006

Roma, La vittoria di ieri è sicuramente una tappa importante per proseguio della stagione. Una grande imprese proprio se si considerano le condizioni avverse in cui è maturata.

La Roma sicuramente più che a Reggio ieri aveva tutte le scusanti per giustificare un risultato diverso dalla vittoria. Tra infortuni a bizzeffe (Montella, Mancini, Mexes e Pizarro non sono partiti affatto) e condizione approssimativa (Vucinic convocato più per fargli assaggiare l'atmosfera partita che per giocare, Aquilani in panchina perché non al meglio, Totti per forza in campo nonostante i problemi ai flessori accusati nelle ultime ore della vigilia) non era assolutamente facile giocare su un campo ostile come quello dell'Olympiakos.

Anche se la formazione greca, ad esclusione di alcuni elementi interessanti quali Castillo, Djordjevic e Konstantinou (oltre alle due vecchie conoscenze Georgatos e Rivaldo), comunque risultava tecnicamente inferiore ai giallorossi (come del resto si è detto anche in occasione della trasferta con la Reggina) a creare motivi di apprensione contribuiva il fatto che i greci per continuare a coltivare il sogno Champions dovevano assolutamente fare risultato e quale occasione poteva essere più ghiotta se non quella di sfruttare sia il fattore campo che le situazione precaria della Roma attuale?!

Eppure la Roma senza strafare ha saputo interpretare la gara nel migliore dei modi: ha provveduto a controllare gli avversari concedendo loro solo poche occasioni, che per fortuna sono state anche sprecate (tipo sul finire del primo tempo la conclusione dalla distanza di Castillo ben neutralizzata da Doni o la traversa colta da Konstantinou di testa),e nel momento più indicato, ovvero a poco meno di 15 minuti dal fine gara, quando le energie cominciavano a venir meno, ha saputo assestare il colpo del KO definitivo grazie ad una bella triangolazione in velocità innescata da Totti, condotta da Rosi e finalizzata da Perrotta.

Confortante la prestazione del giovane Faty all'esordio in Champions, bene anche De Rossi (ma ormai non è più una novità), Chivu (vicino alla rete su calcio di punizione ) e soprattutto Totti che ha stretto i denti per scendere in campo, nonostante l'infortunio ha giocato decisamente meglio di Reggio (dove veniva dato in netta ripresa…), ha combattuto per la squadra e nel finale ha rischiato anche di segnare il due a zero grazie ad un maldestro rinvio di Georgatos, che lo aveva messo solo davanti al portiere Nikopolidis, ma purtroppo la palla è finita fuori di poco.

Da segnalare inoltre un altro esordio nei minuti finali, ovvero quello del brasiliano Rodrigo Defendi, altro oggetto misterioso del mercato estivo.

Adesso tra 15 giorni la sfida proprio contro i greci all'Olimpico diventa fondamentale per assicurarsi il passaggio del turno. Un occasione d'oro che la Roma non deve fallire assolutamente, nella speranza che qualche infortunato riprenda a giocare e che almeno per la prossima sfida l'età media della panchina non sia di 20 anni.




Antonio Dir. Delle Site