Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 23 Luglio 2019, ore 09:44

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Dichiarazioni Post partita ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 328 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 11 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Spalletti in conferenza stampa
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Spalletti: "era una gara insidiosa"

Reggina-Roma 1-0 2006-2007 Serie A
Il tecnico si è detto comunque soddisfatto della prova dei suoi ed in particolare di capitan Totti

Id Article:13291 date 15 Ottobre 2006

Roma,
A differenza delle ultime uscite di campionato, questa volta Spalletti si è presentato in conferenza stampa senza quello che ormai sembrava essere un sorriso perenne. Ma non si tratta sicuramente di uno Spalletti deluso o arrabbiato dalla prestazione incolore dei suoi: “il primo tempo credo sia da salvare. Nel secondo tempo abbiamo fatto confusione, perdendo qualche equilibrio, cercando di fare azioni determinate da reazioni di rabbia e non tanto ragionate. A volte però è d'obbligo fare così - ha spiegato il tecnico ai giornalisti presenti - perchè la Reggina in vantaggio, spinta anche dal pubblico, ha trovato nuove forze e nuova convinzione. Siamo stati un po' troppo spasmodici nel cercare qualche azione offensiva e forse avremmo potuto concretizzare meglio qualche occasione favorevole. Con questo ovviamente non voglio dire che il risultato sia bugiardo. Dico solo che qualche occasione la Roma l'ha creata”.
Quindi Spalletti ha giustificato i suoi ragazzi aggiungendo: “mi aspettavo proprio questa Reggina. E mi aspettavo una trasferta insidiosa”.

La chiave per risolvere la partita poteva essere rappresentata da qualche tiro in più dalla distanza. Così Spalletti sui pochi tentativi da fuori area: “ci abbiamo provato ogni tanto,ma forse avremmo potuto sfruttare meglio il campo pesante e quindi insidioso".
Infine la domanda su Totti e la risposta decisa di Spalletti: “Francesco è stato bravissimo e non andava sostituito. La via del recupero è ancora lunga, ma ho visto degli apprezzabili miglioramenti. Ora bisogna pensare all'impegno europeo di mercoledì”.


Lorenzo D'albergo