Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 21:06

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Montella esulta dopo la rete segnata  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma è prima in classifica

Roma-Empoli 1-0 2006-2007 Serie A
Sofferta vittoria dei giallorossi che battono di misura l'Empoli

Id Article:13005 date 1 Ottobre 2006

Roma,
Il bello del calcio è che non è una scienza esatta, spiegabile con algoritmi e formule matematiche. 

Ci sta la vittoria della Roma sull'Empoli in casa (che grazie ai tre punti di oggi conquistando in solitaria la vetta della classifica in attesa del posticipo tra Palermo e Chievo) anche se la partita è stata sofferta, la squadra ha giocato solo a tratti e ha rischiato nei minuti finali la beffa del pareggio. Ci sta, anche se meno prevedibile, il pareggio dell'Inter a Cagliari, salvata dalla rete di Grosso, di professione terzino, nel giorno in cui Mancini schierava il tridente da fantacalcio Crespo, Ibra ed Adriano; ci sta anche, anche se decisamente più difficile da pronosticare, il pareggio casalingo del Milan contro un modesto Siena. 

E' vero che da inizio stagione invitiamo alla calma e a non cedere ai facili entusiasmi e oggi più di ieri crediamo sia necessario restare con i piedi per terra in quanto il campionato è solo all'inizio e può accadere ancora tutto. 

La Roma oggi ha vinto ma non ha convinto; ha capitalizzato al meglio la rete del ritrovato Montella ma ha poi pasticciato troppo sotto rete non chiudendo la gara e rischiando il pari grazie anche ad un Empoli mai domo e sospinto da un Almiron (desiderio non troppo nascosto della dirigenza romanista durante il recente calciomercato) decisamente in palla. A parziale scusante c'è che oggi la Roma schierava tante “riserve” ma vincere queste gare contro avversari ostici (chiedere al Palermo….) sicuramente potrebbe rivelarsi particolarmente importante nel proseguio della stagione. 

Oggi per via dei tanti infortuni la Roma ha giocato con una formazione inedita. Oltre alle assenze annunciate di Mancini e Taddei, c'era anche piena emergenza in difesa: con Mexes e Chivu fuori gioco Spalletti si vedeva costretto a dirottare Panucci al centro accanto a Ferrari, mentre sugli esterni venivano posizionati Cassetti e Tonetto (decisamente positivi entrambi). In avanti questa volta insieme a Totti spazio dal primo minuto anche per Montella, Vincenzo Montella esulta subito dopo il gol della vittoria segnato all'Udinese nel girone di andata del campionato in corso  
(Premi per la FOTO Ingrandita) autore delle rete che la Roma sarà capace di capitalizzare fino alla fine. 

Nel primo tempo la Roma giocava a tratti, alternando cose egregie ad inspiegabili pause che comunque gli uomini di Cagni non riuscivano a sfruttare a dovere, tipo l'occasione capitata ad Almiron di testa o quella di  Pozzi, neutralizzata da Doni. Dopo una bella discesa di Cassetti sventata da Balli al 23' arrivava la rete del vantaggio grazie ad uno stupendo cross di Tonetto ottimamente finalizzato di testa da Montella arrivato a quota 136 reti in carriera. Brividi nel finale quando un esterno destro a girare di Almiron dalla grande distanza finiva di un soffio a lato. 

Nella ripresa Roma più volitiva e pericolosa in avanti ma poco precisa nelle conclusioni. Perrotta si divorava il due a zero a tu per tu con il portiere toscano Balli, abile poi a neutralizzare una conclusione di Montella, mentre Totti non era fortunato quando un tiro dei suoi veniva respinto da un difensore a portiere battuto. Nel finale di gara era inevitabile il calo dei giallorossi e l'Empoli avvertendo la possibilità di riagguantare il risultato cominciava a farsi sempre più minaccioso. Prima Lucchini ( incredibile errore di testa), poi Saudati non trovavano la deviazione vincente graziando la Roma che così riusciva a concludere la gara portando a casa i sospirati tre punti. 

Prima del triplice fischio finale da segnalare un colpo di testa di Rosi fuori di un nulla.

Grazie alla sosta per gli impegni della nazionale speriamo che si possa recuperare le energie ma soprattutto un po di infortunati.





Antonio Dir. Delle Site