Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 15:34

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

La Roma più forte del Blackout!

Roma-Ancona 3-0 2003-2004 Serie A

Id Article:1227 date 28 Settembre 2003

Roma, Qualche giorno fa il nostro Presidente del Consiglio in visita alla borsa di Wall Street a New York, ha detto che l'Italia è il più americano dei paesi europei. E per non essere da meno anche noi abbiamo messo in scena un black-out elettrico a livello nazionale senza precedenti, che fino all'ultimo ha messo in pericolo il regolare svolgimento della gara odierna. E il black-out sembrava perdurare anche sul campo...in quanto un Ancona ben messo in campo, coperti tutti gli spifferi, impediva alla Roma di esprimersi sui livelli a cui i suoi tifosi ormai si stanno abituando. Per la Roma l'unico dubbio rigurdava Dacourt o De Rossi a centrocampo e alla fine Capello decideva di schierare il francese dal primo minuto, portando in panchina il giovane centrocampista giallorosso insieme a Panucci e Montella in non perfette condizioni fisiche.
Per l'Ancona, fuori dai giochi Hubner per un risentimento alla coscia, in campo Ganz unica punta con Sommese a supporto e gli ex romanisti Berretta e Maini a centrocampo, mentre gli altri due ex giallorossi Di Francesco e Poggi si accomodavano in panchina.
Per tutto il primo tempo la Roma provava a scardinare la diga bianco-rossa ma la marcatura di Bolic su Totti reggeva bene e il lungagnone Carew in mezzo al traffico non riusciva mai a trovare lo spunto vincente. Meglio Cassano e Mancini che al 18' sparacchiava fuori un tiro da posizione ottimale.
Brividi intorno al 30' quando Ganz prima metteva incredibilmente fuori dopo un ficcante contropiede e due minuti dopo spediva alto di testa.
Nella ripresa Capello sotituiva Carew e un dolorante Zebina con Montella e Dellas. Dopo 2 minuti e mezzo eccoti un perfetto assit di Mancini per l'areoplenino che,smarcatosi ottimamente in area, non si faceva pregare, e infilava la porta di Scarpi per la rete del vantaggio. La mazzata per l'Ancona era tremenda e di li a poco sempre dal piede di Mancini partiva l'assit per capitan Totti che chiudeva definitivamente la partita. Prima del triplice fischio finale c'era spazio per una spettacolare rete realizzata con un colpo di testa in tuffo da Marco Delvecchio, subentrato a Cassano,costretto ad uscire in barella per un colpo proibito ricevuto.
A fine gara Capello in sala stampa predicava umiltà e calma: è vero che oggi la Roma ha vinto ma esaltarsi adesso potrebbe essere pericoloso; la strada da fare è ancora tanta e le difficoltà non mancheranno.....a partire da domenica prossima contro il Siena degli ex Cufrè e Guigou, che ultimamente ha creato parecchi problemi a Inter e Parma.





Antonio Dir. Delle Site