Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 03:52

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Italia , Tipo Articolo:Servizio Pre ,

a cura di Andrea De Giorgio

Donadoni, neo ct dell'Italia, in conferenza stampa  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

L'altra faccia dell'Italia di Donadoni

Francia-Italia 3-1 2006-2007 Qualif. Europei
Il ct azzurro schiererà un 4-4-1-1. Cassano è stato provato a ridosso di Gilardino che si giocherà, come al Milan, il posto con Inzaghi

Id Article:12250 date 5 Settembre 2006

Milano, Donadoni non fa sconti a nessuno e l'Italia cambierà. Certamente il tasso tecnico è elevato, e la Nazionale, si sa, davanti alle grandi sfide, fallisce raramente. 
La partita con i cugini d'oltralpe è sicuramente dura ed è vista, dai più, come una rivincita.

Ma di rivincita nè Domenec, nè Donadoni, vogliono sentir parlare. 
Il ct azzurro ha in mente delle novita:
davanti a Buffon troveremo Zambrotta che sostituirà Oddo, la coppia Cannavaro-Barzagli al centro, Grosso a sinistra. Centrocampo più coperto con quattro uomini sulla stessa linea. I probabili sono Semioli, Gattuso, Pirlo e Perrotta da destra verso sinistra. Novità anche sul fronte offensivo: Cassano potrebbe essere confermato, ma non più largo a sinistra. Il giocatore del Real dovrebbe semmai agire leggermente dietro l'unica punta che potrebbe essere Gilardino (Donadoni li ha provati insieme in partitella), come Inzaghi, che sta attraversando un ottimo momento di forma.


Francia e Italia si sono affrontate 33 volte: 5 nelle fasi finali dei Campionati Mondiali, 1 nelle fasi finali dei Campionati Europei, 2 ai Giochi Olimpici (in epoche in cui alla manifestazione partecipavano le rappresentative maggiori), 24 in amichevole, 1 nel Torneo di Francia. Finora il bilancio complessivo è di 7 successi francesi, 9 pareggi e 17 vittorie azzurre, con 45 gol
segnati dalla Francia e 76 reti realizzate dall'Italia. 
L'Italia non supera la Francia in assoluto dal 2 giugno 1978 (per la statistica vale il risultato al massimo al termine dei supplementari) quando,nel primo incontro valido per il girone eliminatorio dei Mondiali di Argentina, si impose per 2-1 a Mar del Plata. I gol di quel match furono realizzati da Lacombe per la Francia (1'), Rossi (29') e Zaccarelli (54') per l'Italia.


Da quel giorno le due nazionali maggiori  si sono affrontate in 7 occasioni e la Francia non ha piu' perduto ottenendo 4 successi (tra cui il 2-1 al golden-gol nella finalissima degli Europei di Belgio/Olanda 2000) e 3 pareggi (tra cui la finalissima dei Mondiali di Germania 2006, poi vinta dagli azzurri ai rigori). Tra le gare storiche si ricordano anche quella del 15 maggio 1910, vinta 6-2 a Milano dalla nostra nazionale, prima gara assoluta nella
storia della nazionale italiana maggiore. 


Sommando gare di qualificazione e di fasi finali, l'Italia è imbattuta agli Europei da 9 incontri assoluti, in cui vanta uno score di 5 successi e 4 pareggi. L'ultimo ko risale al 16 ottobre 2002: 1-2 a Cardiff contro il Galles.
L'Italia non perde una gara in campo avverso dal 9 ottobre 2004 quando, nelle qualificazioni ai Mondiali di Germania 2006, venne sconfitta per 0-1 in Slovenia: da allora gli azzurri hanno uno score esterno di 8 vittorie e 9 pareggi. Nel computo sono anche considerate le gare disputate in campo neutro (tournee in Canada e Stati Uniti nell'estate 2005) o quelle valevoli per le fasi finali dei Mondiali 2006.
L'arbitro sarà Herbert Fandel, tedesco, è nato il 9 marzo 1964 ed è internazionale dal 1998.

Andrea De Giorgio