Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 21:16

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Intervista , SkSoggetto Dichiarante:M.Caputi ,
,
a cura di Pietro Vultaggio
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Massimo Caputi intervistato da Erlupacchiotto
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Intervista a Massimo Caputi

Presentatore e giornalista sportivo

Id Article:1221 date 27 Settembre 2002 Dichirazione di: Massimo Caputi

Roma,

A che punto e', secondo te, il giornalismo sportivo oggi ? Ha raggiunto l'apice della presunzione ? Ritengo che non ci sia mai un limite verso il basso, purtroppo la situazione e' quella che e' per 2 motivi: non si cerca più l'aspetto tecnico, quello che importa è solo del risultato,e poi...c'e' troppo interesse per il gossip, lo scandalo a tutti i costi, quindi alla fine, in televisione, vince chi la spara piu' grossa.

Ritieni che la colpa sia anche degli editori ? Oggi si arriva con troppa facilita' a parlare in radio,in televisione,o a scrivere articoli.

Un pregio ed un difetto del giornalismo sportivo odierno ? Oggi purtroppo in giornalismo e' troppo scandalistico, non si curano più gli aspetti tecnici, si tralascia di osservare fattori ben più importanti che sono alla base. Mentre un pregio del giornalismo e'...la puntualita' dell'informazione.

Quando si parla di informazione tempestiva, viene subito alla mente Internet, lo reputi un mezzo di informazione oltre che di comunicazione ? L'utilita' di Internet e' notevole, pero' occorre prestare attenzione a chi c'è dentro un sito internet !

In che senso scusa ? Bisogna prendere le news "con le molle", a meno che non si tratti di siti professionalmente riconosciuti.

Ce lo potresti definire per favore ? Si tratta di un sito in cui collaborino giornalisti professionisti, esperti del settore della comunicazione.

Quindi occorre focalizzare l'attenzione sulla Fonte ? Sempre occorre verificare sia la fonte che la serieta', oltre alla professionalita' delle persone.

La tua esprienza a TMC e' stata un pezzo di storia, eravate un gruppo unico. Ora, a distanza di 10 anni cosa ti e' rimasto ? Eravamo giovani con ambizioni ed idee, fu un periodo fantastico, c'era un forte spirito di gruppo. Introducemmo molte idee innovative per il giornalismo televisivo sportivo.

Mi ricordo che durante l'estate andavate a trovare le squadre in ritiro. Non solo, poi introducemmo la doppia voce nelle telecronache, il "dietro le quinte" delle partite. Cercammo di portare con garbo i calciatori nelle case dei loro beniamini.
Ci siete riusciti benissimo!

Il successo di cui oggi sei maggiormente orgoglioso ? Le persone mi reputano serio ed educato, e questo per un conduttore e' molto importante, dato che tramite la televisione "entro" nelle case delle persone.

Un rammarico tra tanti traguardi tagliati ? Quello che...sono 2 anni che non faccio più telecronache !

Massimo Caputi, un famoso giornalista televisivo e conduttore, collabori anche per qualche testata ? Scrivo per il Corriere dello Sport da 2 anni

Da quello che dici mi pare di capire che non sia stata una tua scelta. Eh gia'.

E in radio ? Intervengo a "Zona Cesarini" che va in onda il venerdi' sera dalle 21 alle 22. La radio mi piace tantissimo, per il rapporto diretto che c'è con gli ascoltatori.

Su Internet invece ? Prima collaboravo con calcioweb !

Ritieni che in campionato ci sia questo divario tra le 5 sorelle e le altre compagini ? Si, anche se non è cosi' evidente, come la si racconta.

Come procede secondo te la lotta al doping ? Il doping e' avanti rispetto alla lotta dell'antidoping, visto che...dispone di maggiori mezzi economici per gli interessi che smuove.

Qual'e' il tuo piatto preferito ? La pasta ed il prosciutto.

Cosa suggeriresti ad un giovane aspirante giornalista ? Di essere sempre preparato, e di documentarsi, di seguire il lavoro dei colleghi, dedicare molto tempo e cura a rivedere i propri articoli, a riascoltarsi se si interviene in radio. Non avere la presunzione si saper fare tutto !

Il tuo messaggio ai nostri lettori ? Continuate ad amare lo sport, il calcio giocato e' bello da vedere, e supportate chi sta facendo di tutto per farlo seguire. L'entusiamo che avete e' un patrimonio indistruttibile.


Pietro Vultaggio