Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 22 Maggio 2019, ore 06:56

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Il cestista francese Yerome Moiso  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Mo´so è di Roma

Dopo anni non brillanti in NBA, il francese torna in Europa

Id Article:12202 date 31 Agosto 2006

Roma, E finalmente, anche Roma acquista. Era rimasta l'ultima società a non aver comprato nemmeno un giocatore nel corso di questa estate, la Virtus, e colma questo vuoto con l'arrivo del francese Jerome Moïso, 208 cm per 118 kg, centro che ha giocato parecchi anni in NBA, peraltro senza mai vedere più di tanto il campo, per guai fisici e difficoltà di entrare in condizione..
Moïso, nato a Parigi il 15 giugno 1978, è cresciuto tra la capitale francese e la Guadalupa, isola delle Indie Occidentali appartenente alla Francia. Dopo una formazione all'Insep, la scuola dello sport francese, è arrivato a Ucla nel '98, approdando, dopo due stagioni ai Bruins, in NBA nel 2000 come prima scelta dei Boston Celtics. Tuttavia, non ha mai trovato la dimensione giusta sui parquet americani, girando tra Charlotte-New Orleans, Toronto, New Jersey e Cleveland. Le sue cifre a stelle e strisce parlano di una media di 2,7 punti e altrettanti rimbalzi in 10,2 minuti di apparizione. Career high: 13 punti contro Sacramento quando giocava a Toronto, dove realizzò anche l'unica doppia "doppia" oltreoceano (10 punti e 11 rimbalzi contro i 76ers di Allen Iverson).
Quanto alla nazionale francese, l'ultima apparizione si è avuta nella finale 3°/4° posto dell'Europeo di Stoccolma 2003, Il francese Moiso ai tempi di Toronto, in NBA  
(Premi per la FOTO Ingrandita) vinta dall'Italia. Da quella partita iniziò per gli azzurri la grande scalata verso l'argento di Atene.
Nell'autunno 2005, gli sono stati riscontrati problemi al cuore, poi smentiti da controlli alla Mayo Clinic di Rochester (Minnesota), troppo tardi comunque per ottenere la conferma dell'ingaggio da parte dei Phoenix Suns.
Quest'estate, ha provato a fare la Summer League con Denver, non lasciando traccia della propria presenza.
Adesso, è arrivato l'ingaggio della Lottomatica. Il GM Ario Costa così si è espresso in proposito: "Si tratta di un giocatore dal potenziale molto interessante, e vogliamo capire come mai non sia riuscito a esplodere. Dobbiamo ancora definire i dettagli del contratto, ma è nostra intenzione tenerlo con noi per tutta la stagione".
Negli ambienti della tifoseria, molti non sono d'accordo con l'acquisto, per timore che possa accadere quello che avvenne con Rashard Griffith nella stagione 2003/04. Annunciato in pompa magna, l'americano non mantenne le promesse e venne spinto progressivamente dalla panchina alla tribuna.
La speranza è comunque che Moïso possa rinascere alla corte di Repesa, e che finalmente possa esprimere il proprio valore.


Federico Rossini