Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 18 Agosto 2019, ore 01:30

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Matteo Romani
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 146 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Tevez in acrobazia  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Tevez alla Roma? Si, forse, no....

Clamorosa voce dal Brasile. Ma in serata arriva la smentita da parte della società

Id Article:12173 date 29 Agosto 2006

Roma, E' durato meno di ventiquattrore il sogno dei tifosi giallorossi di veder militare Carlos Tevez, forte centravanti della nazionale argentina, il prossimo anno nella squadra allenata da Mister Spalletti. La notizia, rimbalzata nelle prime ore della scorsa mattinata dal Brasile, si era subito diffusa in città grazie al tam tam garantito dai siti internet e dalle numerose emittenti sportive capitoline. Ma il sogno è durato poco ed in serata è arrivata la smentita da parte della società capitolina. Ma andiamo con ordine e vediamo come è stato possibile accostare il nome di Carlos Tevez alla Roma. 

Ieri mattina, il sito del quotidiano brasiliano 'O Estado de S.Paulo', riportava che l'attaccante argentino era ad un passo dall' accordarsi con la Roma. Il procuratore del giocatore Adriano Ruocco, si sarebbe trovato infatti nella capitale italiana per concludere l'affare. Il dubbio che è venuto ai più però era soprattutto di natura economica. Tra ingaggio e soldi da dare al Corianthians, club nel quale milita l'argentino, il costo dell'operazione sarebbe stato notevolmente superiore alle possibilità, per altro assai ridotte, della Roma. Ma qua entra in gioco il fattore Abramovich. Il multimilionario russo patron del Chelsea, controlla in maniera più o meno diretta, anche il Corianthians. Carlos, nelle intenzioni del magnate del petrolio, avrebbe dovuto disputare un'altra stagione in Brasile, e poi essere dirottato a Londra, tra le braccia di Mourinho. Peccato che, a complicare i piani del buon Roman, ci si sia messo il carattere focoso di Tevez che,nello spazio di una sola estate, ha rotto con squadra, società e tifosi del Corianthias, dichiarando pubblicamente di non avere la minima intenzione di continuare a giocare in Brasile. 

Il Chelsea, non avendo al momento la possibilità di tesserare un altro extracomunitario e, soprattutto, avendo già a disposizione una rosa ricca di talenti e di attaccanti (Sheva e Droga su tutti), è impossibilitato a tesserare l'argentino in questa stagione. Il rischio dunque, era che Tevez si accordasse con una delle tante squadre che da tempo si erano interessate a lui (Milan, Manchester, Lione). Un ipotesi questa, che il Chelsea doveva assolutamente scongiurare. Ecco dunque che entra in gioco la Roma. Roma è una città magnifica e la squadra disputa la Champions League. Quindi sarebbe stata una destinazione sicuramente ben accetta dal calciatore. Senza contare che la squadra allenata da Mister Spalletti è alla disperata ricerca di un attaccante. Ecco dunque che il Chelsea (o per essere più esatti Abramovich), avrebbero girato il calciatore in prestito per un anno alla Roma per poi riprenderlo al termine della prossima stagione e portarlo a Londra. 

Fine della ricostruzione. Fantascienza o realtà? Non lo sapremo mai con assoluta certezza anche se qualche contatto sembra esserci stato. Tuttavia a togliere ogni dubbio ci ha pensato un dirigente della società giallorosa che, all'agenzia Ansa, ha dichiarato che la trattativa "non è compatibile con le risorse economiche del club". Niente da fare, dunque, Tevez non verrà alla Roma. O forse sì? Il calcio mercato chiude tra due giorni, non si sa mai….

For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Matteo Romani