Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 19 Settembre 2019, ore 14:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Marco Juric
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 249 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Spalletti durante la conferenza stampa.  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Spalletti:  I rinforzi arriveranno

Il mister ci mette la faccia e assicura nuovi acquisti

Id Article:12071 date 12 Agosto 2006

Roma, Sono settimane che si fanno nomi, i giornali parlano di trattative in corso, i procuratori hanno una dichiarazione al giorno da rilasciare, ma di acquisti (esclusi quelli già a Trigoria) non se ne vedono. E i tifosi si arrabbiano. Giovedì sera infatti durante Rieti-Roma non hanno fatto nulla per nascondere la loro disapprovazione nei confronti della dirigenza giallorossa, rea di un eccessivo immobilismo sul mercato.
Come spesso accade però è Luciano Spalletti a metterci la faccia e durante la conferenza stampa rassicura i tifosi: “So che la società sta facendo il massimo per trovare quello che ci vuole. Ho un buon gruppo e sono contento perché siamo già più completi dell'anno scorso mi dispiace per la contestazione perché rischiamo di farci male da soli. Avevamo dei progetti – continua il mister - che sono stati un po' modificati per alcune situazioni. Ora sul mercato abbiamo una cifra a disposizione stabilita dalla società e stiamo lavorando senza fare confusione per trovare quello che ci serve. E' inutile a andare a metterci l'uno contro l'altro perché tutti alla fine vogliamo il bene della Roma".
La Roma però sembra davvero immobile, parla con tutti ma non conclude una trattativa, certo Rosella Sensi continua a dire che “la società lavora a fari spenti”, ma se qui non si accendono questi fari va a fine che si rimane con un pugno di mosche in mano.
Ieri poi ci mancava solo Mido che con le sue dichiarazioni a Sky a messo nuovamente in dubbio la sua permanenza a Roma,ma Spalletti assicura sull'egiziano, senza però incatenarlo: “Abbiamo cambiato posizione su Mido perché conoscendolo in maniera più diretta si vengono a conoscere caratteristiche che possono essere buone per il futuro. Mido non lo buttiamo via, se qualcuno è interessato siamo pronti a parlare ma questo è un discorso che vale per tutti. Secondo me si deve essere aperti a tutto perché altrimenti si diventa prigionieri dei procuratori.”
Sabato sera l'amichevole a Valencia contro i padroni di casa e prima convocazione per i tre campioni del Mondo a pochi giorni dal ritorno dalle vacanze: “Loro hanno tratto da questa esperienza un entusiasmo molto forte che cercano ora di riproporre anche alla Roma. E' una settimana ormai che stanno lavorando, ci stiamo avvicinando alle gare importanti e li vedo molto vogliosi. De Rossi lo farò giocare dall'inizio, Totti invece entrerà dopo.”
Un pensiero sul contatto telefonico tra il capitano giallorosso e il nuovo ct azzurro, Roberto Donadoni: "Mi piacerebbe vedere ancora Totti con la maglia dell'Italia. Sono convinto che lui possa fare ancora di più e poi ci tiene molto alla Nazionale".
Finale su Montella, cha a Rieti è tornato in campo dopo molti mesi di assenza giocando circa un'ora: "Era importante che non sentisse più dolore alla spalla. Per lui è un problema superato e questo diventa fondamentale per il futuro.”


Marco Juric