Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 26 Agosto 2019, ore 03:26

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Jasmin Repesa firma con Roma

Già nell'aria da tempo, l'ingaggio è stato reso noto ieri pomeriggio  Contratto biennale e possibilità di continuare ad allenare la nazionale croata

Id Article:12030 date 5 Agosto 2006

Roma, Tutti lo sapevano, tutti aspettavano soltanto l'annuncio dell'ingaggio. E ieri è arrivata la conferma: Jasmin Repesa è il nuovo allenatore della Lottomatica Virtus Roma. Ha firmato un contratto biennale, con la possibilità di restare anche al ponte di comando della nazionale croata, che guida da marzo 2006.
Si apre dunque un nuovo ciclo nella società capitolina, dopo l'era Pesic che ha riservato meno gioie di quante il pubblico si aspettasse. La speranza di raggiungere quei successi non ancora colti sotto la gestione del coach di Novi Sad traspare dalle parole del presidente della Virtus, Claudio Toti: "Siamo arrivati all'accordo con un allenatore importante come Repesa, un tecnico con grande esperienza a livello europeo, ed è proprio l'Europa un obiettivo cui la Lottomatica tiene in modo particolare. A Repesa l'augurio di lavorare al meglio per costruire una grande squadra".
Jasmin Repesa conosce bene il nostro campionato, essendo stato allenatore della Fortitudo Bologna dal 2002 fino a pochi mesi fa. Le sue strade si sono incrociate spesso con quelle della Lottomatica, che ha sempre battuto nelle tre volte in cui l'ha affrontata ai playoff. E' sempre arrivato in finale, e in un'occasione ha anche vinto, contro Milano nel 2005.
Le sue esperienze, però, non si limitano solo al nostro Paese. Prima di mettere piede sul suolo italiano, ha allenato in Croazia (tre vittorie in campionato datate 1996, 1997 e 2002 con il Cibona Zagabria), Turchia (due volte vincente con il Trofas Bursa, nel 1999 e nel 2000), e Polonia. Già citato l'incarico part-time sulla panchina della Croazia.
E' stato proprio intorno a quest'ultimo nodo che si è spesso discusso circa il futuro del coach bosniaco. In un primo momento,la trattativa era già volta verso Roma, ma a un certo punto si è inserito il Real Madrid. Sembrava che Repesa dovesse allenare al Vistalegre, già plaza de toros prima che palasport, ma il nodo irrisolvibile è stato proprio quello della nazionale croata. L'ACB, infatti, impedisce di assumere contemporaneamente l'incarico di tecnico di una squadra di club e di una Nazionale. Questo fattore, combinato con altri, ha fatto pendere la bilancia definitivamente verso la Capitale.
Repesa, appena arrivato, ha speso subito buone parole per la squadra, in particolare per Giachetti, che il neo-coach indica come esempio di carattere da combattente. Nelle sue parole si legge anche la volontà di creare un bel gruppo formato da uomini molto uniti, caratteristica questa fondamentale per una squadra che voglia puntare in alto.
Insieme all'arrivo di Repesa, sono giunti altri due comunicati. Il primo riguarda un'altra situazione di cui già si era a conoscenza: Ario Costa come direttore sportivo della Virtus. Il secondo concerne una situazione sulla quale si era creata un po' di confusione negli ambienti. Era comparso infatti un comunicato della Zarotti Imola, militante in Legadue, che citava l'acquisto del giovane Daniele Bonessio. In verità, si tratta di un prestito da parte di Roma, che con lui ha firmato un quinquennale.


Federico Rossini