Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 18 Agosto 2019, ore 01:22

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Enrico Ceci
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 79 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Montella in conferenza stampa a Castelrotto   
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Montella: "Sono orgoglioso di essere un giocatore della Roma"

Nell'odierna conferenza stampa a Castelrotto, Vincenzo Montella ci presenta la sua nuova stagione in maglia giallorossa.

Id Article:11924 date 20 Luglio 2006

Roma, Nella conferenza stampa odierna, a Castelrotto, si presenta Vincenzo Montella: “Sono orgoglioso di essere un giocatore della Roma, una società estremamente pulita in questa situazione". L'attaccante romanista è reduce da un'annata tormentata a causa di dolori alla schiena e alla spalla destra. Proprio quest'ultima è stata operata questa estate. L'intervento dovrebbe permettere all'attaccante di tornare in campo: ''Ho grande entusiasmo e voglia di sacrificarmi. Non mi devo riscattare, non mi e'stato tolto nulla. Ho voglia di dimostrare a me stesso che posso ancora giocare ai miei livelli. Ci tenevo prima di tutto a guarire come uomo perchè il dolore mi condizionava la giornata e l'umore. Sono ottimista e contento di come riesco a svolgere gli allenamenti. La società si e' comportata benissimo con me quest'anno e davvero mi sento molto vicino a loro'', spiega Montella. Un paragone con la Roma dello scorso anno: “Sulla carta e' più forte,ci sono gli esterni, e due attaccanti in più che vengono dal vivaio”. Sui nuovi arrivi: “Non si può ancora dire. Faty può fare tanto, ma e' presto per dare giudizi”. “L'attaccante che mi piace di più e' Trezeguet. Credo sia il più forte al mondo in area di rigore. Vucinic e' un grandissimo talento, molto tecnico. Le sue caratteristiche assomigliano un po' alle mie”. SuDamiano Tommasi: “L'ho sentito, mi dispiace. E' una figura importante, un grande uomo e un grande giocatore. Mancherà a noi e alla città di Roma”. Si parla della prossima stagione come dell'anno zero del calcio italiano: “Sarà una stagione particolare. Chi ha qualche anno in più dovrà cercare di trasmettere equilibrio. Bisogna fare le cose per bene con i comportamenti non con le parole”.

Enrico Ceci