Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Febbraio 2019, ore 11:51

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Virtus-giovani, un rapporto complicato

Storia (breve) di un rapporto che deve ancora migliorare tanto

Id Article:11903 date 16 Luglio 2006

Roma, Negli ultimi anni, la Virtus Roma si è lasciata scappare spesso l'opportunità di far giocare nella loro città i giovani talenti della Capitale.
L'esempio più noto è quello di Andrea Bargnani, un prodotto della Stella Azzurra finito a Treviso per la stessa disorganizzazione che ha portato via da Roma Angelo Gigli, anche lui alla Ghirada.
Altra nota negativa è il fatto chespesso la società preferisce cercare giocatori già affermati che poi, in qualche caso, possono rivelarsidei flop. Così è accaduto negli anni scorsi con Rashard Griffith e Maurice Carter. A dire il vero, un giovane promettente ci sarebbe; si tratta di Bonessio che ha anche realizzato una tripla importante contro la Virtus Bologna nel campionato appena trascorso, ma è poi comparso pochissime altre volte sul parquet.
Sotto contratto dallo scorso anno c'è anche Daniele Cinciarini, che ha fatto bene a Fabriano in Legadue, dove la Virtus l'ha girato in prestito. Al rientro alla base,non se ne conosce ancora il futuro. Si è parlato di un suo possibile inserimento nella trattativa che dalla Fortitudo Bologna porterebbe a Roma il nuovo allenatore Jasmin Repesa, oltre a Marco Belinelli e ad uno tra Diawara e Watson.
Il settore giovanile della società, intanto, sta producendo buoni risultati anche a livello nazionale (ricordiamo l'Under 18 per due volte consecutive alle finali nazionali di categoria). Poi un altro giocatore cresciuto nella Stella Azzurra Armando Iannone, una guardia del 1990 ha ricevuto la convocazione della Nazionale Under 16. La Virtus dovrebbe cogliere al volo il suggerimento del grande Larry Wright, che, venuto a Roma per presentare la sfida di ottobre con i Phoenix Suns, ha detto: "Presidente Toti, investa sui giocatori romani. Hanno una motivazione in più per vincere: farlo per la propria città.". Proprio quel che fecero, oltre vent'anni fa, Gilardi, Polesello, Sbarra e Castellano.


Federico Rossini