Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 19 Settembre 2019, ore 14:37

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Italia , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di Andrea De Giorgio

fifa
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Stilata la lista dei candidati al Pallone d'oro Adidas.

Bene gli italiani che piazzano ben quattro candidati su dieci.

Id Article:11844 date 8 Luglio 2006

Milano, La FIFA, come ad ogni Mondiale, ha reso noti i nomi dei 10 candidati al Pallone d'oro Adidas.
Questo riconoscimento è fondamentale, perchè spesso apre le porte all'altro Pallone d'oro, quello che assegna France Football.
Negli anni passati, per fare qualche nome, è stato vinto da Kahn, Romario o Diego Armando Maradona.
Quello che ci rende più lieti è che su 10 candidati, ben 4 sono italiani: Cannavaro, Buffon, Pirlo e Zambrotta. Peccato per l'assenza di Gattuso.
A rappresentare la Francia per l'assegnazione del premio ci sono ben tre giocatori: Henry, Zidane e Viera.
La punta della Francia ha fatto certamente un ottimo torneo fino ad oggi. Domenech non gli ha mai affiancato Trezeguet nonostante le prime prestazioni non eccezionali nel girone eliminatorio. Il capitano dell'Arsenal ha sempre dato il suo contributo in termini di gioco e di gol, supportato da Riberi e Zidane.
Proprio il fantasista francese, tanto temuto dagli azzurri per la prossima finale, è già una leggenda. La partita con la Spagna sembrava dover essere l'ultima della sua carriera, ed invece ha accompagnato per mano la Francia in finale, passando per il Brasile. Poche sono le prestazioni uguali alla sua in questo mondiale.
Viera è un altro giocatore, al pari di Henry, emerso da un nugolo di critiche per dimostrare che, quando è nella migliore condizione, ha pochi rivali al mondo tra i centrocampisti ed in effetti sono pochi quelli che sono in grado di dominare e imporre il gioco in modo così autorevole.
A difendere i colori tedeschi Ballak e Klose. L'attaccante schierato da Klinsmann si conferma gran giocatore in un torneo corto ed intenso. Klose inoltre guida la classifica provvisoria per un altro riconoscimento: la scarpa d'oro Adidas. Ha dato una grande mano, Lista dei vincitori del Pallone d'oro Adidas    
(Premi per la FOTO Ingrandita) assieme a Podolsky, alle azioni offensive della Germania, segnando ben 5 gol in 6 gare.
A far compagnia a Klose c'è Ballak. Per dirla tutta non ha entusiasmato in questo Mondiale. Tuttavia si è meritato il soprannome di Lokomotive per l'autorevolezza con cui ha guidato il centrocampo tedesco.
Per i colori portoghesi c'è Maniche. Oltre ad essere colui che ha segnato due dei più bei gol del torneo (contro Olanda e Messico), è stato uno degli elementi decisivi che ha portato la squadra di Scolari fino alla seminifinale.
Dire qualcosa sulla prestazione degli azzurri candidati è quasi superfluo. Cannavaro e Buffon sono stati due autentiche dighe per la difesa. Un solo gol al passivo, peraltro segnato da Zaccardo in autorete. Zambrotta ha impressionato sia per la fase difensiva che per quella offensiva, sbloccando subito il risultato contro l'Ucraina e colpendo una traversa con i padroni di casa.
Accento particolare per Pirlo. Il rossonero ha fatto, fin qui, un eccelso Mondiale. Proprio oggi Platini ha definito l'Italia “Pirlo dipendente”. Questo lascia capire quanto il metronomo azzurro stia dando alla nostra squadra.
I rappresentanti dei media dovranno perciò scegliere tra tre francesi, due tedeschi, quattro italiani e un solo portoghese.
I nomi dei 10 giocatori devono provenire dalle quattro squadre semifinaliste, ecco spiegata l'assenza di giocatori come Messi o Crespo (per citare due tesserati dell'Argentina).
I nostri colori sono rappresentati in gran numero e soprattutto con grande qualità. Non ci stupiremmo di vedere uno di loro vincere l'ambito premio.


Andrea De Giorgio