Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 22 Maggio 2019, ore 06:44

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Altri Sport ,

a cura di Francesco Carotti

Nella foto: Pesic da indicazioni   
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Pesic: dov'è la verità?

Continua la stancante partita a scacchi tra presidente e allenatore. L'unica a pagarne le conseguenze è la Virtus Roma

Id Article:11769 date 28 Giugno 2006

Roma, Dal Corriere dello Sport

Il mercato della Virtus Roma è fermo, ancora alle prese con il nodo più grande da sciogliere, quello dell'allenatore. Pesic è dato come sicuro partente dalla stampa spagnola, che lo vede sempre più vicino al “trono” di Girona, ma ancora non ha chiarito la sua reale volontà al presidente Toti.

TANJEVIC: Intanto però, quella che nelle ultime ore era solo una voce pare aver trovato un riscontro ufficioso dalla stampa spagnola. Se Pesic andrà via sarà l'ex CT azzurro il nuovo allenatore della Lottomatica. Ma c'è di più: sempre secondo “el mundo deportivo”, pare che “Boscia” abbia già sottoscritto una sorta di pre-accordo con il presidente Toti. Di certo, invece, si può dire che Tanjevic – che nel mese di luglio sarà a Bormio per prepararsi ai mondiali con la sua Turchia - ha tutta l'intenzione di sedere sulla panchina romana nella prossima stagione e di rimettersi in gioco in Italia, ma non vuole certo “pestare i piedi” a Pesic, che è stato per ben 9 anni suo giocatore al Bosna Sarajevo. Insomma, le quotazioni del tecnico montenegrino sono in ascesa, mentre perde terreno la suggestiva ipotesi Oktay Mahmuti, trentottenne allenatore dell'Efes Pilsen, che ha ancora 2 anni di contratto e per il quale sarebbe necessario un consistente esborso economico.

AMBIGUITA': La partita a scacchi tra Virtus e Pesic si gioca sulla reale volontà del coach di rimanere nella capitale. Lui dichiara alla stampa spagnola di “essere interessato a Girona” e di volere un colloquio con il presidente Toti per “vedere se è possibile fare un passo avanti e risolvere il problema”,ma in altre interviste si dice voglioso di “giocare l'Eurolega con Roma”. Eppure a Girona si dicono certi che sarà lui il prossimo allenatore dell'Akasvayu. Dov'è la verità? E perché se veramente c'è la volontà di proseguire questo rapporto, ancora non si sta parlando di giocatori per il prossimo anno? Una cosa è certa, la situazione va risolta in breve tempo per da modo a Brunamonti di costruire una squadra che la prossima stagione dovrà far fronte ad un doppio impegno, campionato ed Eurolega. Toti, si sa, non vuole tenere a tutti i costi chi è scontento, e per questo nei prossimi giorni i due dovranno incontrarsi per dirimere ogni dubbio. Ma non è finita. Il nodo da sciogliere certamente sarà anche il buyout, che Girona dovrà versare nelle casse della Lottomatica per rilevare il contratto di Pesic, visto che il presidente Toti non ha alcuna intenzione di perdere uno dei migliori allenatori in circolazione senza vedersi almeno riconosciuta una buonuscita. Entro venerdì Pesic avrà un altro faccia a faccia con il presidente, nel quale, almeno a lui, forse, svelerà quali sono le sue reali intenzioni.

Francesco Carotti