Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Febbraio 2019, ore 12:31

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Altri Sport ,

a cura di Francesco Carotti

Pesic chiama gli schemi in campo  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Pesic va? O Tanjevic o Mahmuti

Per la Panchina della Virtus Roma in Pole c'è l'ex CT della Nazionale Italiana

Id Article:11731 date 25 Giugno 2006

Roma, Dal Corriere dello Sport, Francesco Carotti

Sono trascorse poco più di due settimane dalla conclusione del campionato della Lottomatica, ma già sembra passato un secolo. In pochi giorni le voci, i rumors e le incertezze hanno, come ogni estate, acceso l'interesse di tifosi e addetti ai lavori. Ripartire pare essere la parola d'ordine, ma tutto sta a capire come e da chi.

ARRIVEDERCI - Inutile girarci troppo attorno. Le speranze di rivedere coach Svetislav Pesic sulla panchina romana sono ridotte al lumicino. C'è stato un incontro tra le parti (lunedì scorso), che avrebbe dovuto chiarire dubbi e incertezze, ma evidentemente così non è stato. Pesic non è convinto di restare e il presidente Toti non ha certo intenzione di incatenarlo nella capitale, per tenerlo controvoglia. E allora la separazione è vicina, praticamente dietro l'angolo. Un ciclo che sta per terminare dopo il conseguimento di un traguardo importante, quello della qualificazione alla Eurolega, che inevitabilmente verrà consegnato nelle mani del prossimo allenatore. Intanto da Girona il nuovo GM Antonio Maceiras, che già ha lavorato con il coach di Novi Sad ai tempi del Barcellona, ha praticamente scoperto le carte: "Pesic ci interessa, è la nostra prima scelta". Anche se in queste ore stanno facendosi forti anche gli adescamenti di un'altra squadra spagnola (il Tau?) e del Maccabi Tel Aviv.
IL SOSTITUTO - Argomento delicato. Boscia Tanjevic, vecchia conoscenza del basket italiano, oppure Oktay Mahmuti. Uno dei due. Questo è certo, anche perché gli altri candidati sembrano non riscuotere troppo interesse da parte della dirigenza. In "Pole Position" c'è l'ex CT della Nazionale Italiana,reduce - dopo uno scudetto in Francia con il Villeurbanne- da un fallimentare Europeo con la Turchia e dall'esonero dalla panchina della Virtus Bologna(2002). Boscia pare riscuotere più gradimento da parte degli ambienti romani, rispetto al giovane Mahmuti, che comunque sarebbe una scelta di primissimo livello. In Tanjevic è stato identificato, appunto, il personaggio ideale per restituire alla Virtus un'immagine più "simpatica" nel mondo del basket italiano.
OKTAY MAHMUTI
- Il nome nuovo è quello dell'attuale tecnico dell'Efes Pilsen Istanbul, da 7 stagioni come capo allenatore, è uno dei più gettonati in Europa. Trentottenne nato a Skopje, in Macedonia, Mahmuti ha iniziato la sua carriera nella società Turca dal 1992, da assistente allenatore. Un nome intrigante e senza dubbio dall'alto profilo, per una squadra che deve ripartire dai fasti dell'era Pesic. Esperienza in Eurolega e voglia di mettersi in gioco dopo l'esperienza Turca, Mahmuti è un allenatore che ama lavorare coi giovani ed è abituato a nuove sfide. Certamente questa ipotesi è molto suggestiva, dato che affiderebbe ad un tecnico giovane un progetto ambizioso come quello del ritorno in Europa di una piazza importante come Roma. L'unico nodo da sciogliere è il costo: prendere Mahmuti costerebbe qualcosa in più rispetto a Tanjevic, ma forse è un sacrificio che si potrebbe fare vista l'elevata caratura del tecnico macedone.

Francesco Carotti