Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 22 Maggio 2019, ore 07:17

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Sconochini, autore di 7 punti e 5 rimbalzi in Gara 2, al tiro contro Slokar  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

A Treviso per vincere

Seconda trasferta al PalaVerde per la Virtus Roma, obiettivo tornare nella Capitale col match point in mano

Id Article:11454 date 5 Giugno 2006

Roma, La serie di semifinale del campionato di basket di Serie A che vede opposte Lottomatica Virtus Roma e Benetton Treviso torna nel Veneto nel più perfetto equilibrio. Le due squadre hanno finora fatto valere il fattore campo, sebbene qualche difficoltà l'abbiano avuta, in particolare la formazione capitolina, che, al PalaLottomatica, ha rischiato di farsi battere dopo aver acquisito un vantaggio di 17 punti nel terzo quarto.
La prima gara al PalaVerde ha mostrato i pregi e difetti della Benetton quando si trova in ampio vantaggio. Il pregio è quello di fornire indubbiamente un gioco fatto di tanta sostanza, mentre il difetto è quello di essere capace di subire rimonte al limite del paranormale, cosa che ha messo Roma quasi nelle condizioni di compiere il colpaccio in terra verde a distanza di dieci anni dall'ultimo successo.
Da questi difetti non è rimasta esente neanche la Lottomatica, capace anch'essa, nel secondo match, di farsi rimontare gelando i 9700 del PalaLottomatica, molti dei quali hanno avuto la sensazione di rivivere l'inferno di gara5 del 2003 e gara4 del 2005. Fortunatamente per la tifoseria in giallo, ciò non è avvenuto e Roma ha portato a casa una vittoria fondamentale per la serie, perché l'ha portata a gara4 e, quindi, nella Capitale con certezza per la seconda volta.
Dall'ultima sfida vinta a Treviso, dieci anni fa, oggi  rimangono soltanto Hugo Sconochini e Alessandro Tonolli. Quest'ultimo non si è sottratto alle domande che gli sono state poste da Terzotempo.org, popolarissimo sito riguardante la Virtus. Il capitano della formazione capitolina ha spaziato su parecchi fronti, tra ricordi e analisi varie, oltre a simpatiche preferenze (sulle scenografie, gli piaceva di più il rosso). Sulla difficoltà di vincere a Treviso: "Non solo per noi, per ogni squadra che sale a Treviso è un problema tenere testa. Sul loro campo si esprimono alla perfezione, gestiscono il ritmo, corrono in contropiede, sanno sempre sfruttare il gioco che preferiscono. In casa sono quasi insuperabili". Sul fronte mercato, nessuna certezza: "Pesaro mi ha cercato a stagione in corso,avevano necessità di allungare il roster, ci hanno provato. Adesso la testa è rivolta al campionato, non ci sto pensando, né voglio sottrarre energie allo sforzo che stiamo facendo per andare in finale. Una cosa però posso dirla: non è solo Pesaro a cercarmi...".
Per passare al piano squisitamente tecnico, le parole di Svetislav Pesic nel corso della conferenza stampa che ha preceduto la partenza della squadra alla volta di Treviso portano tranquillità, oltre a una rassicurazione su Hawkins, autore in gara2 di una partita non proprio eccelsa in attacco, ma buona in difesa: "A mio avviso David ha giocato molto bene sabato scorso. Ha dimostrato carattere in generale, e ha avuto la giusta pazienza in attacco. Ha difeso con entusiasmo e mi piace molto vedere come un marcatore del suo livello possa essere così abile a comprendere che non sempre si possono segnare 20 punti, esibendo, al tempo stesso, una prestazione di ottimo livello in difesa con tanta aggressività ed energia".
Da parte trevigiana, è lecito aspettarsi una reazione da parte di coloro che hanno subito fortemente le marcature dei giocatori di Roma in terra avversa. In particolare, a doversi riscattare sono i tre perni dell'attacco verde, Bargnani, Goree e Nicholas. I primi due hanno terminato con cinque falli, il terzo non ha avuto un grande impatto con la partita al PalaLottomatica.
Una partita, dunque, che si preannuncia caldissima, nell'attesa di una gara4 per la quale, fa sapere la Virtus, sono già stati staccati più di 5000 tagliandi (dato riferito alle ore 18 odierne). Domani (diretta Sky Sport 2 alle ore 20:30) la serie potrebbe prendere una piega decisa e mettere pressione sull'altro lato. Per questa Roma, niente è impossibile. Neanche espugnare il PalaVerde dieci anni dopo l'ultima volta, sempre nei playoff.


TABELLONE SEMIFINALI

1 Climamio Bologna
1 Carpisa Napoli
(91-89 dts, 89-78)

1 Lottomatica Roma
1 Benetton Treviso
(85-77; 70-67)

Federico Rossini