Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 23 Luglio 2019, ore 08:59

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 328 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 11 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Nella foto: Franco Zavaglia
(Premi per la FOTO Ingrandita)

"...organizzare anche con Alessandro Moggi una cena con Del Neri..."

Pubblicate nuove intercettazioni che riguardano la Roma dell'era Del Neri

Id Article:11396 date 21 Maggio 2006

Roma,

I carabinieri del nucleo operativo di Roma hanno intercettato una conversazione tra Zavaglia, socio della GEA ed ex procuratore del capitano giallorosso, e Massimo Brambatti, ex calciatore ed a sua volta procuratore sportivo. Da queste intercettazioni emerge soprattutto il probabile interesse di Alessandro Moggi, e più in generale della GEA, a tenere "sotto botta" (termine abusato da quando è scoppiato il caso - intercettazioni) la Roma, attraverso Del Neri.

 

 

Così a proposito di Cassano e Totti: "Cassano? E' deleterio per lui (Totti), per sè e per gli altri. Totti? Na' volta che gli levi Cassano se schiera, se allinea! Non e' che glie frega più di tanto a Totti di Cassano: Totti deve pensà ai cazzi suoi adesso". Viene affrontata anche la questione Aquilani, giocatore rappresentato dalla GEA poco impiegato in campo nella stagione 2004/05 : "Un calciatore che non viene impiegato o impiegato per pochi minuti".

I due, evincono i carabinieri dalle telefonate, concordano anche per "organizzare con Alessandro Moggi una cena con Del Neri".

 

 

La conversazione si sposta poi su altri temi. Zavaglia una valutazione del clima negli spogliatoi giallorossi e su un giudizio su Delneri severo da parte di Zavaglia. "Il tuo amico - dice Zavaglia a Brambati - sta ad andà in confusione qui a Roma. Nun se facesse mette su da Baldini e Company. Dentro lo spogliatoio c'è un casino. I giornalisti a cui da piu' affidamento so quelli delle radio,dei giornali del cazzo, con Cassano sta a fà un casino". Brambatti chiede allora a Zavaglia: "Ma lui ci ha litigato con Cassano?". "Ma lui ci avrà pure litigato con Cassano - risponde Zavaglia -  quello e' ingestibile. Poi Panucci, se lo punisci non glie ne frega un cazzo a nessuno (Del Neri aveva escluso Panucci dalla rosa per i suoi comportamenti fuori dal campo). Se punisci Cassano se rivoltano tutti a livello dirigenziale, ma il guaio della Roma e' proprio quello, ma poi - aggiunge riferendosi a Delneri - nun se fa rispettà dentro gli spogliatoi dagli altri". Zavaglia poi parla di Totti: "Totti è unico al mondo, Cassano è  uno scemo è  deleterio, capito?".



Lorenzo D'albergo