Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 22 Maggio 2019, ore 07:04

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:Virtus Roma , Tipo Articolo:Servizio Pre ,
,
a cura di Federico Rossini

, ,



Articoli: 128 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 2 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Tusek sta per fare canestro
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Virtus, missione Teramo

Necessaria una vittoria in terra d'Abruzzo per morale e playoff

Id Article:11316 date 11 Maggio 2006

Roma, E' infrasettimanale il penultimo appuntamento della regular season di Serie A. Alle 20:30 di domani, la Lottomatica Roma sarà di scena sul parquet della Navigo.it Teramo, che non ha ormai più nulla da chiedere a questa stagione, avendo conquistato la salvezza.

Ma la partita non si presenta facile per la squadra di coach Svetislav Pesic, settima in classifica e alla ricerca di un accoppiamento che non sia con Treviso o Fortitudo Bologna nei quarti dei playoff. Infatti, come giustamente asserisce il tecnico di Novi Sad in conferenza stampa, "la Navigo.it sarà molto motivata, in quanto disputerà, contro di noi, l'ultimo impegno davanti ai propri tifosi. Ci terranno sicuramente a chiudere la stagione al PalaScapriano con una vittoria."

Già, quella vittoria che alla Virtus è mancata contro la Carpisa Napoli, che le ha negato di trovarsi in acque più tranquille verso la postseason e, perché no, anche ad un quarto di finale in casa. Adesso, invece, le cose sono molto più complicate, e occorre vincere sia con Teramo che con l'Armani Jeans Milano domenica prossima al PalaLottomatica (già venduti più di 3000 biglietti). C'è anche tanta sfortuna nelle sorti della squadra capitolina, derivante soprattutto dagli infortuni. Con Righetti che ha dato l'arrivederci alla prossima stagione, c'è anche il problema di Sconochini, che non ha migliorato la propria condizione dalla partita con Napoli, il che preannuncia un'altra partita in panchina per il 35enne argentino.

In questa serie di sfortune,ha avuto modo di farsi notare e apprezzare dal pubblico romano Marko Pesic, che ha offerto, dopo quella di Roseto, una buona prova anche contro Napoli, dimostrando che, con buone probabilità, si potrà contare anche sui suoi punti nei momenti chiave.

Teramo, però, non è squadra da prendere sottogamba nonostante la salvezza matematica, perché resta pur sempre un gruppo composto da buoni elementi; si veda Gianluca Lulli, guardia/ala che a Roma ha giocato in tre fasi (Messaggero, un mese di Teorematour e Adr 2000/01). Con Capo d'Orlando, però, a essersi messi particolarmente in vista sono stati Robert Fultz e Delonte Holland, quest'ultimo autore di 32 punti in 38 minuti. Sotto canestro, Pervis Pasco è giocatore pericoloso, capace di catturare regolarmente grosse quantità di rimbalzi oltre che di stoppare. C'è però anche Mike Bernard nel ruolo, che forse non sarà come il titolare, ma è comunque di un certo peso sotto il tabellone. In cabina di regia, non va dimenticato Stefano Rajola, pochi punti, ma tanta sostanza in campo, ma soprattutto va fermato Joseph Crispin, quest'anno soltanto cinque volte sotto la doppia cifra.

In sostanza, si tratterà di uno scontro non tranquillo come si potrebbe pensare. Per la Lottomatica, l'obiettivo è uno solo, la vittoria (che darebbe matematicamente l'accesso ai playoff) e la speranza che dagli altri campi accada qualcosa che porti miglioramenti nella posizione in classifica.

Federico Rossini