Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 19 Settembre 2019, ore 08:47

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Dichiarazioni Post partita , SkSoggetto Dichiarante:L.Spalletti ,
,
a cura di Federico Formica
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 281 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 14 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Primo piano del mister Spalletti  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Spalletti:  Abbiamo vinto la gara più difficile

Roma-Treviso 1-0 2005-2006 Serie A
Il tecnico felice per la vittoria della Roma 2

Id Article:11291 date 7 Maggio 2006 Dichirazione di: Luciano Spalletti

Roma, E per fortuna che c'era il Treviso e non il Milan. La Roma di oggi pomeriggio è scesa in campo senza Mexes, Chivu, Perrotta, Mancini, Totti e con un De Rossi febbricitante. Nonostante ciò ha strappato i tre punti al già retrocesso Treviso e si giocherà le residue speranze di quarto posto Domenica prossima. Spalletti è contento di aver vinto in queste condizioni: "Ci abbiamo messo tutta l'attenzione e la rabbia possibili per giocarci il quarto posto nell'ultima partita. Oggi abbiamo vinto la partita più difficile dell'anno, all'ultimo abbiamo anche perso Totti, De Rossi ha giocato con 38 di febbre, e in più avevamo diversi infortunati e squalificati: oggi eravamo veramente risicati e praticamente non avevo neppure le tre sostituzioni in panchina". Non è passato inosservato l'ottimo primo tempo di Okaka, che ha anche regalato l'assist a Tommasi: "Il ragazzo è sano, è un fanciullo voglioso ed è un giocatore che ha delle potenzilità importanti,ogni tanto perde qualche cosa perchè è giovanissimo".  
A fine partita Spalletti ha chiamato tutti a raccolta e ha indirizzato tutta la squadra verso gli spalti, per salutare i tifosi, visto che si trattava dell'ultima partita casalinga del 2005/06. Ora sotto con le due partite milanesi. Per la Champions Spalletti è speranzoso: "Ora andiamo a giocare una partita in trasferta molto difficile ma sono convinto che anche il Chievo si giocherà la sua partita contro la Fiorentina". Due parole, molto diplomatiche, Spalletti le dedica allo scandalo intercettazioni, uno Tsunami che si sta abbattendo sulla Juventus: "Il calcio si sta risanando, le situazioni emerse in questi giorni vanno portate avanti e la gente deve saper valutare senza che sia nascosto niente. Abbiamo arbitri bravi e bisogna metterli in condizione di fare bene".

Federico Formica