Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Marzo 2019, ore 03:16

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
De Rossi e Zanetti in azione
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma limita i danni.

Roma-Inter 1-1 2005-2006 Coppa Italia
Pareggio per 1 a 1. Alla rete di Cruz risponde Mancini nella ripresa. Nerazzurri leggermente favoriti in virtù della rete in trasferta.

Id Article:11263 date 4 Maggio 2006

Roma,

Un Olimpico quasi esaurito ha visto la Roma limitare i danni e pareggiare per 1 a 1 la finale di andata di coppa Italia contro l'Inter.

Un' attenzione particolare più che agli uomini in campo alla panchina giallorossa dove dopo due mesi e mezzo dall'infortunio si riaffacciava un sorridente Francesco Totti, ormai sulla via del rientro forse proprio contro il Treviso domenica prossima.

Con un tempo per parte il risultato di parità ci può anche stare anche se resta il rammarico per aver subito una rete a freddo solo dopo 8 minuti di gioco che ha inevitabilmente segnato la gara.

Meglio la Roma nel secondo tempo che ha creato gioco e occasioni sfiorando anche la rete della vittoria .

Scelte obbligate per Spalletti. Roma senza attacco, ma ormai questa non è più una novità, e con grossi problemi a centrocampo vista l'indisponibilità di Dacourt e Aquilani.

L'Inter invece schierava dal primo minuto l'ex Samuel, l'oggetto del desiderio del prossimo mercato giallorosso ovvero il cileno Pizarro e accanto all'implacabile Cruz, l'impalpabile Adriano che pur non vivendo un momento strepitoso ha comunque tirato fuori dal cilindro l'assist  vincente per la rete del vantaggio neroazzurro (episodio sul quale va detto che la difesa romanista ha sbagliato tutto lo sbagliabile agevolando al massimo il compito dell'attaccante interista.

Lo svantaggio metteva in crisi la compagine romanista che impiegava più del necessario per riuscire ad organizzarsi e riproporsi in fase offensiva. Ci provavano De Rossi e Mancini ma la pericolosità delle azioni era minima mentre invece l'Inter si difendeva senza mai perdere il controllo della gara sfiorando addirittura il raddoppio con una punizione micidiale di Stankovic,a cui si opponeva magistralmente Doni deviando in angolo.

Nella ripresa una Roma evidentemente strigliata a dovere dal mister entrava in campo con ben altro spirito e mettendo subito alla frusta gli uomini di Mancini.

Lo sforzo profuso veniva coronato dalla grande azione della Roma al 55' quando Taddei serviva De Rossi che con un colpo di tacco offriva la palla a Mancini che insaccava la rete di Julio Cesar realizzando il pareggio.

Tempo e occasioni non mancheranno per andare in vantaggio ma l'Inter teneva bene il campo e riusciva a limitare i danni riuscendo a condurre in porto il pareggio che in virtù della rete segnata in trasferta rappresenta sicuramente un risultato poco favorevole per la Roma.

I cambi di Martins al posto di Adriano, Okaka per Tommasi e Mancini per Alvarez non andranno ad incidere sul risultato finale.

 Certo nulla è perduto ma ancora una volta sarà necessario fornire una prestazione maiuscola per portare a casa un trofeo che ormai manca da troppo tempo dalla bacheca di Trigoria.



Antonio Dir. Delle Site