Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 17 Luglio 2019, ore 08:31

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 328 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 11 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Mancini esulta dopo la rete
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Mancini, quarto posto e nazionale

Il brasiliano crede nella qualificazione alla Champions e risponde alle domande della  Gazzetta

Id Article:11232 date 30 Aprile 2006

Roma,

E' stata pubblicata sulla "Gazzetta dello sport" di oggi (30/04/06) un'interessante intervista ad Amantino Mancini. L'esterno giallorosso, reinventato ala sinistra da mister Spalletti, si è espresso a tutto tondo su diverse questioni: contratto, Champions, Coppa Italia e Cassano.

 

 

"Non sono prigioniero della Roma. Ho un contratto fino al 2009, ma non penso di guadagnare quanto valgo. Ma tutti vogliono sempre migliorare la propria condizione." Questo il pensiero di Mancini sulla sua situazione contrattuale. "Cassano? Non sono stupito dai suoi problemi. Anche lui era consapevole che cambiando paese, avrebbe dovuto cambiare stile di vita. Un pò quello che è successo a me durante la mia prima esperienza italiana a Venezia". Ricordiamo infatti che il brasiliano a Venezia collezionò appena 13 presenze,di cui solo 4 dal primo minuto.

 

 

Questione Champions. "E' difficile agganciare i viola, soprattutto dopo gli ultimi due risultati. Dobbiamo vincere le ultime tre partite e sperare in un passo falso della Fiorentina, magari propro a Palermo. Arrivare in Champions probabilmente mi aprirebbe le strade verso la selecao e verso un Mondiale nel quale siamo i favoriti. Aspetto una telefonata il 15 maggio, anche se ancora non ho ricevuto alcun segnale dal c.t. Parreira". Infine, la doppia finale di Coppa. "Siamo motivatissimi. L'occasione di poter "vendicare" la sconfitta dello scorso finale di stagione ci rende ancora più famelici".



Lorenzo D'albergo