Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Marzo 2019, ore 02:42

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Servizio Post ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
minuto di silenzio
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Un domenica nel ricordo del piccolo Tommaso.

Fiorentina-Roma 1-1 2005-2006 Serie A

Id Article:11046 date 3 Aprile 2006

Roma,

E' difficile riuscire a parlare di calcio in una domenica particolare in cui si ricorda il primo anniversario della scomparsa di papa Giovanni Paolo II e soprattutto dove l'opinione pubblica viene sconvolta dalla tragica notizia della morte del piccolo Tommaso, il bambino che tutti speravamo, dopo un mese dal rapimento, potesse tornare tra le braccia dei suoi genitori ed invece abbiamo avuto notizia del suo barbaro omicidio, perpetrato dai suoi rapitori con un colpo di vanga, poco dopo il rapimento, perché il bimbo piangeva troppo.

Un gesto di brutale ed inumana cattiveria che purtroppo ci ricorda l'orrore di cui è capace l'essere umano. I particolari sono raccapriccianti come del resto lo è il rapimento e l'uccisione di un bambino di nemmeno due anni. Ogni tanto ci illudiamo che l'orrore sia qualcosa a noi estraneo, che questi eventi siano la cronaca più consona a paesi lontani da noi non solo geograficamente ma anche economicamente ed invece da una delle regioni più benestanti ed evolute del nostro paese eccoti uscire fuori i nuovi mostri. Contrapposta a tanta violenza le celebrazioni di un grande uomo di pace Giovanni Paolo II che ha dedicato tutta la sua vita a combattere le ingiustizie e gli orrori del mondo testimoniando con la propria vita l'amore che Cristo ha per tutti gli esseri umani.

Si avvicina la Pasqua,la festa che per i cristiani rappresenta il passaggio dalla morte alla vita, e così anche per Tommaso noi ci auguriamo che possa essere di conforto per i familiari il pensiero che oggi in cielo c'è un angelo in più. Ci piace immaginarlo lassù, in braccio a papà Karol, intento a vegliare su di noi e a pregare affinché tutti capiscano che l'unica risposta alla barbarie sia l'amore e l'amore sia il primo passo per il perdono, qualcosa che solo con un aiuto superiore possiamo comprendere e aver la forza di mettere in pratica specie in una situazione così tragica.

Il mondo del calcio ha voluto rendere omaggio al piccolo Tommaso con un minuto di silenzio e anche li, osservando i volti dei giocatori si è vista tanta commozione autentica e più che comprensibile visto che sono in molti ad avere uno o più figli dell'età del piccolo Tommaso.  



Antonio Dir. Delle Site