Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 04:00

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Dichiarazioni Post partita , SkSoggetto Dichiarante:L.Spalletti ,
,
a cura di Federico Formica
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 281 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 14 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Il mister giallorosso davanti ai microfoni
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Spalletti:  Grandissima prestazione

Juventus-Roma 1-1 2005-2006 Serie A
La mentalità mostrata a Torino è stata la cosa più bella per il tecnico giallorosso

Id Article:10970 date 26 Marzo 2006 Dichirazione di: Luciano Spalletti

Roma, "Si tratta di una grandissima prestazione. Questa è la cosa che a me fa piacere, il giocare bene, e se la squadra continuerà così, alla fine sarà premiata al di là della posizione in classifica".
Così Luciano Spalletti dopo il pareggio a Torino, in cui la Roma ha messo sotto i capolista della Juventus dando, per la seconda volta su questo campo nel 2006, una lezione di calcio agli uomini di Capello.
Secondo l'allenatore toscano, la partita è andata così: "Nel primo tempo abbiamo avuto la supremazia anche perché la Juve si è allungata, nella ripresa erano più coperti e quindi era più difficile trovare spazi. Si sono un pochino accontentati".
Spalletti si sofferma ancora una volta sulla mentalità battagliera, matura, dei suoi, prima ancora che sul gioco: "Per me è importante l'atteggiamento dei ragazzi in campo, perchè senza questi comportamenti non arrivano le vittorie", e non è neanche tanto la sconfitta della Fiorentina a Milano a renderlo contento: "Un punto in più cambia poco in vista di Firenze,dobbiamo andare là a giocarci la gara con fisicità, qualità e furbizia".

E poi qualche parola, doverosa, sul franco-marocchino Kharja che da oggetto misterioso s'è trasformato in hombre del partido: "A Kharja ho detto bravo perché è un ragazzo semplice, un ragazzo umile. Si è fatto trovare pronto anche mercoledì scorso a Palermo. Ma noi avevamo fiducia nelle sue capacità, tant'è che due o tre squadre di serie A ce l'avevano chiesto e noi abbiamo detto di no".
I tifosi romanisti si chiedono perché la Juventus con un tiro in porta stava per mettersi 3 punti nella bisaccia. Spalletti commenta laconico: "Anche se non riescono ad esprimere qualità e compattezza, poi riescono a segnare su un calcio d'angolo perché sono tutti alti due metri. Con gente così alta hanno dei vantaggi".

Federico Formica