Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 00:52

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
La Roma esulta.
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Meravigliosa!!!

Lazio-Roma 0-2 2005-2006 Serie A
La Roma batte la Lazio per 0 a 2 ed entra nella storia del calcio come prima ed unica squadra ad aver vinto 11 gare di seguito.

Id Article:10728 date 27 Febbraio 2006

Roma,

Meravigliosa! Fantastica! Eccezionale!

Nono ci sono più aggettivi per questa Roma ormai nella storia del calcio italiano; l'unica ad aver vinto 11 gare di fila. E l'undicesima vittoria è arrivata proprio contro i cugini laziali che certo si sapeva non avrebbero regalato nulla, anzi ci tenevano proprio loro a negare ai giallorossi l'accesso nella storia. Una Roma, come già abbondantemente detto, priva del suo elemento più rappresentativo e con nelle gambe le tossine della gara di coppa Uefa ha ancora una volta, sulle ali dell'entusiasmo, trasformato le sue debolezze in una forza dirompente che ha annichilito i biancocelesti e  ha regalato alla tifoseria tutta, dal presidente Sensi all'ultimo dei tifosi, una gioia pari alla vittoria di un trofeo.

Tutti sugli scudi a festeggiare a fine partita: dal capitano in stampelle a mister Spalletti, che nonostante abbia indossato come tutto lo staff romanista la maglia di Totti, ha elegantemente lasciato il palcoscenico ai suoi ragazzi, ai giocatori ai dirigenti e accompagnatori e poi tutti in tribuna ad abbracciare un presidente Sensi visibilmente commosso fino alle lacrime.

Eppure nonostante il capitano presente nel primo tempo la Roma aveva combinato poco ad esclusione della rete di Taddei, abile a spiazzare su azione di calcio d'angolo il pallone quel tanto che serviva per spiazzare Peruzzi e mettere in rete. Una Lazio mai doma e vicinissima al vantaggio con Rocchi (palo clamoroso) pur tenendo possesso palla e esercitando una maggior pressione si trovava alla fine del primo tempo sotto di una rete senza spiegarsi il perché.

Secondo tempo con i bianco-celesti in avanti,in forcing ma mai pericolosi e Roma in rete per la seconda volta al 18' del secondo tempo: ripartenza veloce dei giallorossi, assist di Mancini per Aquilani che con un  destro potente da lontano metteva in rete con un piattone che Peruzzi non riusciva ad intercettare.

Le provavano tutte gli uomini di Delio Rossi ma, nonostante qualche uscita da brividi di Doni, la Roma, con il piglio della grande squadra, gestiva la gara portando in porto senza troppi patemi una risultato che significa record assoluto e solitario per il campionato italiano.

L'unico rammarico è che la Roma, salvo miracoli,  non vincerà lo scudetto ma quello che conta è che in termini di record la Roma di Spalletti ha surclassato quella di Capello e, alla luce di quanto accaduto nel recente passato, questo risultato vale platino e sprona tutti a fare ancora meglio a cominciare dal prossimo impegno di campionato alla prossima campagna acquisti. 



Antonio Dir. Delle Site