Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 20:55

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Enrico Ceci
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 79 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Spalleti, l'allenatore dell'Udinese
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Spalletti: "Il derby è meglio vincerlo..."

Nella conferenza stampa pre-derby, il mister giallorosso, Luciano Spalletti, analizza la gara con la Lazio, in programma domani alle 20,30.

Id Article:10710 date 25 Febbraio 2006

Roma, Il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, oggi, in conferenza stampa, ci presenta il derby di domani: “Partita importante per più motivi”. Possiamo raggiungere quota 11 vittorie consecutive. E’ una gara che può dare molto alla nostra squadra”. Sulla presunta polemica innescata dal laziale Paolo Di Canio sulla scelta di Trefoloni come arbitro sottolinea: ”Ho visto che è intervenuta la società. Io faccio considerazioni diverse: la mia squadra si sta comportando molto bene e ha meno ammonizioni ed espulsioni rispetto allo scorso anno. Speriamo di continuare così”. Spalletti prosegue sull’entusiasmo del pubblico romanista: ”Succede soltanto a Roma una cosa del genere. Questo evidenzia come venga vissuta questa partita. Secondo me per il derby andrebbe messo in palio un trofeo. Questa è una partita che in pratica è una finale dentro al campionato”. Un ambiente elettrico, tanto che Spalletti arriva a dire: ”Secondo me mandare in ritiro i giocatori prima di queste partite è dannoso. Io avrei mandato i giocatori a dormire a casa. Alcuni vivono questa attesa in maniera troppo nervosa. Secondo me De Rossi non dorme da tre giorni,ma cambiare le abitudini a volte è troppo rischioso. La situazione mentale farà la sua parte in questa gara più di quella tecnica”. Su Montella: ”E’ a buon punto. Non ho dubbi sulla formazione. La gara di giovedì mi ha dato conferme importanti. Lui è uno dei pochi che non avvertirà la tensione del prepartita perchè è uno che di situazioni importanti ne ha vissute tante”. In conclusione: ”Il derby è più importante vincerlo che non perderlo. Di derby del passato ne ho visti diversi. Quale mi piacerebbe ripetere? Vorrei una partita vittoriosa con la sud festante. Se Di Canio è il simbolo della Lazio, la Roma senza Totti avrà come simbolo undici giocatori, uno sopra l'altro, una fila lunga la squadra”.

Enrico Ceci