Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 16 Giugno 2019, ore 04:41

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
De Rossi in azione
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma non si ferma!

Siena-Roma 0-2 2005-2006 Serie A
Travolto il Siena per 0-2 la Roma ottiene il nono successo consecutivo e, grazie allo scivolone dei viola a Livorno, si riavvicina alla zona Chmpions.

Id Article:10583 date 12 Febbraio 2006

Roma,

Oggi all'Artemio Franchi di Siena è andata in scena la nona sinfonia giallorossa.

Nona vittoria consecutiva come la Juventus di Capello di inizio campionato e nuovo record assoluto per la squadra di Spalletti che, se dovesse vincere anche la prossima gara contro l'Empoli, andrebbe ad eguagliare squadre come la Juve degli anni trenta o il Bologna degli anni 60 che ormai sono parte della storia del calcio nostrano. Il Siena di De Canio, imbottito di ex laziali e di ex juventini, le ha provate tutte per rovinare la festa ai giallorossi sia con le buone, fornendo forse la migliore prova stagionale, sia con le cattive (e la Roma in tal senso può vantare molti precedenti poco simpatici) provocando e colpendo alle caviglie ma alla fine ha prevalso la voglia di vincere e il piglio da grande squadra che ormai sembra essere diventato caratteristica insita nel DNA della compagine capitolina.

Spalletti dovendo rinunciare a Bovo squalificato e Panucci infortunato schierava dal primo minuto il giovane Rosi; mentre per De Canio, assente la punta Bogdani, spazio accanto a Chiesa al promettente Volpato, anche lui, guarda che caso, gioiellino del vivaio Juventino.

Primo tempo ricco di emozioni con un Siena ben messo in campo e aggressivo che impediva alla Roma di sviluppare il suo gioco. Da segnalare i fischi continui e reiterati per Taddei forse anche per questo in ombra per tutta la gara. Volpato metteva in continua apprensione la retroguardia romanista mentre la Roma si limitava a giostrare in contropiede affidandosi all'estro di Totti e Mancini. Roma pericolosa con Mexes, Totti e Perrotta ma toscani ancora più incisivi con il palo di Volpato e il calcio di rigore spedito da Chiesa ad accarezzare la traversa,graziando il portiere Doni.

Nella ripresa tutti ad attendere la Roma ed invece ecco servito il forcing degli uomini di De Canio che tenevano in continua apprensione la retroguardia romanista, costringendo l'estremo difensore Doni agli straordinari. Spalletti capiva che qualcosa non andava e cercava di ridisegnare la squadra da un punto di vista tattico inserendo Tommasi prima (per Rosi) e il rientrante Kuffour (per Taddei). Al 25' De Rossi si inventava un tiro da poco oltre il cerchio di centrocampo che beffava il fino ad allora impeccabile Fortin con una velenosissima traiettoria ad effetto.

Per un attimo sembrava di aver rivisto la rete che anni fa segnò Carletto Ancelotti a Bergamo contro l'Atalanta. Il Siena cercava di reagire subito con un colpo di testa di Legrottaglie ma Doni si superava. La Roma però ormai giocava sul velluto e il vantaggio con il passare dei minuti diventava un macigno per i bianconeri che si innervosivano forse più del dovuto e nel tentativo di pareggiare lasciavano autentiche autostrade ai romanisti, che nei minuti di recupero, mettevano al sicuro il risultato con Mancini, che servito ottimamente da Totti, sugellava con un pallonetto la rete dello 0 a 2. Spazio quindi al già ammirato girotondo giallorosso decisamente più gioioso del solito grazie anche alle buone notizie provenienti da Livorno. Ora La Roma è a soli due punti dalla zona Champions League, grazie allo scivolone della Fiorentina battuta per 2 a zero dagli amaranto toscani guidati da quella vecchia volpe di Carletto Mazzone.



Antonio Dir. Delle Site