Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 18 Agosto 2019, ore 01:37

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,

a cura di Giampaolo Virga

Totti, dopo aver segnato il gol contro la Lazio nel derby, esulta mostrando la maglia "6 unica"
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Totti: “Al Campionato manca uno come Collina”

Il Capitano risponde ai tifosi

Id Article:10544 date 9 Febbraio 2006

Roma, Anche questa settimana Francesco Totti risponde ai tifosi e ai lettori de “La Gazzetta dello Sport”. Argomento principale gli arbitri e le caviglie del Capitano che, con i Mondiali alle porte, dovrebbero essere maggiormente tutelate dai fallacci. “In questo campionato abbiamo visto degli errori, ma anche delle buone direzioni arbitrali. Di arbitri si discute da quando è nato il calcio, ma la verità è che sono uomini e possono sbagliare, anche perché Mattei ha portato arbitri molto giovani, che hanno buoni margini di miglioramento. Credo inoltre che si stia pagando un periodo di transizione, e che manchi un arbitro straordinario come Collina. Tuttavia sono sicuro che i giovani arbitri cresceranno. Onestamente di botte ne prendo tante, e visto che qualcuno lo aveva messo in dubbio questa settimana ho anche diffuso le immagini delle mie caviglie. Il giudizio lo lascio a voi". Altro tema importante sono le tante partite che si disputeranno in questa stagione tra Campionato, Coppe e Nazionale. In Germania si rischia di arrivare stremati anche se Totti non pensa assolutamente di fare calcoli e di risparmiarsi. “Risparmiarmi per il Mondiale? No” – dice il Capitano – “E' una cosa che non posso fare,sarebbe un tradimento per i tifosi della Roma. Tra l'altro quando scendo in campo ho sempre voglia di vincere e dare il meglio”. In questa settimana si è anche parlato di Totti e dei rapporti del numero dieci giallorosso con Spalletti, oltre alla querelle con il procuratore Raiola e, dopo Roma – Juventus di Coppa Italia, con Pavel Nedved. “Spalletti è un allenatore di grande competenza, una persona di cui apprezzo la franchezza e l'umanità. Mino Raiola ha detto che sono un leone solo all'Olimpico. Poi mi ha fatto avere le sue scuse. Per me l'incidente è chiuso e anche con il suo assistito, Nedved, che fuori dal campo è un ottimo ragazzo”. Probabilmente un Totti così maturo e coscientre dei propri mezzi non si era mai visto in precedenza. Merito anche del momento positivo che il Capitano sta passando per quanto riguarda la vita privata: “Conta molto la vita privata nel calcio. Se non sei sereno nella vita privata non puoi rendere neanche in campo. Non dovrebbe essere così per un professionista, ma siamo uomini. Dobbiamo fare la corsa su chi ci sta davanti per entrare in Champions, e cercare di recuperare più punti possibili”.

Giampaolo Virga