Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 15:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Roma spuntata, partita pareggiata!

Chievo-Roma 0-0 2002-2003 Serie A

Id Article:1043 date 18 Maggio 2003

Roma, La trasferta di Verona metteva giustamente qualche apprensione per una svariata serie di motivi. Il Chievo doveva assolutamente vincere per continuare a sperare nella zona Champions o comunque consolidare la propria posizione in classifica in chiave Uefa. La Roma, oltre a fare bella figura, doveva in ogni modo evitare infortuni in vista della finale di Coppa Italia con il Milan.
Alla luce di come è andata possiamo dire Missione fallita per tutte e due: il Chievo non ha vinto e per la verità ha anche fatto ben poco per portare i tre punti a casa, mentre la Roma è riuscita a perdere in un colpo solo un pimnpante Montella e un sempre più concreto Lima.
Alla vigilia Capello aveva preferito lasciare a casa Antonioli, Zebina, Aldair, Cafu, Cufrè, Totti, Fuser e l'ex Marazzina, e portare a Verona, anche se acciaccato, De Rossi. Al Chievo, oltre a Lupatelli e Cossato mancava lo squalificato Legrottaglie, obiettivo dichiarato del Presidente Sensi per la prossima campagna acquisti. Contrariamente alle previsioni era la Roma a fare la partita e a creare i pericoli maggiori. Nei primi minuti i giallorossi con la premiata ditta Montella & Cassano vanificavano almeno tre palle goal, cogliendo anche un clamoroso incrocio dei pali(con lo stesso Cassano). Al tredicesimo però la prima tegola: Lorenzi interviene in modo scomposto su Montella rompendogli con una scarpata il setto nasale. Capello invece di Delvecchio decide di gettare nella mischia Guigou,lasciando quindi il solo Cassano a fare da unica punta.
A turno sia Emerson, che Guigou, che Tommasi cercavano di proporsi in avanti,tuttavia l'attacco romanista restava troppo leggero, facilitando così il compito ai difensori gialloblu. Il Chievo da parte sua si affacciava nell'area romanista solo verso la fine del primo tempo, ma l'unica nota...era un dubbio intervento di Dellas su Pellissier. Nella ripresa è il Chievo a provarci con un po più di convinzione anche se l'unico vero brivido lo procura Luciano sul cui colpo di testa Pelizzoli si supera toccando quel tanto che serve il pallone per farlo schizzare sulla traversa.
Complice il grande caldo e forse anche i risultati degli altri campi, con il passare dei minuti sembra che il pareggio possa accontentare tutti.
Prima del fischio finale, da segnalare purtroppo l'infortunio muscolare a Lima: stiramento del legamento collaterale del ginocchio e stagione finita.
Adesso tutte le attenzioni sono rivolte alla sfida con il Milan (si prevede il tutto esaurito), e lo slogan potrebbe essere "una coppa da vincere per salvare una stagione"!




Antonio Dir. Delle Site