Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Marzo 2019, ore 03:22

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Mancini esulta dopo la rete
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Chiusura col botto!

Roma-Milan 1-0 2005-2006 Serie A
La Roma chiude il girone di andata con una vittoria di prestigio per 1 a 0 ai danni di un Milan non particolarmente brillante.

Id Article:10261 date 16 Gennaio 2006

Roma,

Seconda vittoria per uno a zero per la Roma, ma questa volta a cedere il passo è stato il blasonato Milan (peraltro in un periodo di forma non particolarmente brillante). Finalmente dopo anni di vacche magre dove il Milan aveva quasi sempre realizzato bottino pieno ecco arrivare una bella vittoria per 1 a zero a firma del brasiliano Mancini che qualcuno già vede in procinto di cambiare casacca la prossima stagione. Finalmente la squadra giallorossa sembra aver trovato la tranquillità e la giusta coesione per rendere al meglio, nonostante le tante assenze che hanno costretto il mister Spalletti a schierare una formazioni imbottita di centrocampisti, con Totti unica punta, pur per necessità che per scelta tecnica. Che si sia trovata finalmente la quadratura del cerchio? Chi caldeggia per la compagine romanista se lo augura caldamente. Dalla formazioni iniziale veniva escluso Mancini (che curiosamente per tutto il primo tempo effettuerà parte del riscaldamento su una cyclette posizionata accanto alla panchina giallorossa) a cui veniva preferito Damiano Tommasi. Nel Milan, annunciata l'assenza di capitan Maldini, confermato il solito 4-4-2 con in avanti Sheva e Gilardino e Kakà a supporto delle punte.

Primo tempo con le squadre che si annullano a vicenda e poche occasioni da rete generate più che latro da errori dei giocatori in campo. La prima occasione per il Milan al 12' (pallonetto di Seedorf deviato in angolo da Doni) era infatti propiziata da uno svarione di De Rossi, mentre la Roma riusciva ad affacciarsi dalle parti di Dida senza creare troppi problemi solo in due occasioni: con Aquilani al 23' e Perrotta al 30'.

Nella ripresa gioco un po più vivo anche se più o meno il copione restava identico alla prima parte di gara: rossoneri in avanti ma sempre ben controllati dalla Roma e giallorossi pronti a colpire in contropiede con Totti abile a far salire la squadra e a capitalizzare al meglio gli inserimenti dei centrocampisti.

La svolta della partita per i capitolini è al 75' quando Aquilani (ottima la sua gara) usciva per lasciar spazio ad Amantino Mancini che 11 minuti più tardi sarà abile a capitalizzare la solita giocata stellare di Totti e a trafiggere Dida con un tiro sporcato il giusto da una deviazione involontaria di Stam.  Inutile l'ingresso di Inzaghi per Gilardino e il tentativo di Seedorf di scuotere la squadra,anzi se non fosse per Dida la Roma avrebbe anche potuto raddoppiare con Tommasi al 84'ma l'estremo difensore milanista era bravo a non farsi sorprendere dalla conclusione da posizione defilata del centrocampista.

Al triplice fischio dell'arbitro Rosetti poteva iniziare la festa giallorossa come ai vecchi tempi: le note di "Grazie Roma" a far da colonna sonora ai giocatori che andavano sotto la curva a donare la maglia e a ricevere i giusti applausi per una vittoria di prestigio che va sicuramente posizionata nella bacheca delle cose preziose viste in questa stagione.

Per il Milan a 12 punti dalla Juventus capolista forse l'addio definitivo ai sogni scudetto. Per la Roma la quota 30 punti vale il sesto posto in solitario; i punti di distacco dalla zona Champions restano sempre 10 ma come ha detto Totti a fine gara, c'è ancora tutto un girone di ritorno per poter recuperare...  



Antonio Dir. Delle Site