Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 23:55

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Mancini in azione  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma nei quarti di Coppa Italia

Roma-Napoli 2-1 2005-2006 Coppa Italia
Partita senza storia vinta per 2 a 1 che significa passaggio del turno e doppia sfida con la Juventus per l'accesso in semifinale.

Id Article:10208 date 11 Gennaio 2006

Roma,

In un Olimpico deserto la Roma ha disputato, grazie al risultato dell'andata, poco più che un allenamento in quanto il risultato ottenuto all'andata aveva reso la gara di oggi una pura formalità.

Finisce 2 a 1 per i giallorossi con tanti primavera in campo. Spalletti confermava il modulo ad una punta, con tre centrocampisti a supporto: come centravanti, assente Totti, giocava il giovane Okaka, supportato da Alvarez e Mancini sulle fasce e Tommasi in posizione centrale. Nel Napoli in attacco mancando Calaiò, Sosa e Capparella, a giostrare in avanti era il brasiliano ex-atalanta Ignazio Pià.

Subito Roma pericolosa con un calcio di punizione al 7' minuto battuto da Bovo e mandato in angolo dal portiere partenopeo Giannello. Al 10' occasionissima per il Napoli con Pià che dribblava tutti, Curci compreso, ma si defilava troppo facendosi respingere la conclusione a porta vuota dall'attento Mexes.

La rete del vantaggio romanista al 38' con Aquilani, abile a mettere in rete un pallone che vagava per l'area di rigore dopo che il cross di Alvarez era stato deviato dai difensori partenopei.

Gli uomini di Reja accusavano il colpo e da uno svagato disimpegno della difesa avversaria,arrivava il raddoppio dal rientrante  Mancini (dopo quasi due mesi) che si involava verso l'area avversaria, dribblava due giocatori e castigava imparabilmente l'estremo difensore azzurro.

Sul 2 a 0 si andava  al riposo. Nella ripresa non accadeva quasi nulla; entrambi i mister ne approfittavano per testare qualche giovane e quindi nella Roma entravano Greco e Cerci mentre nel Napoli Vitale, Nappi e Amodio.

Proprio quest'ultimo a tempo scaduto realizzava la rete della bandiera con un tocco morbido ravvicinato che non lascia scampo a Curci.

Ottenuta la qualificazione ai quarti la Roma dovrà vedersela con la Juventus tritatutto. Speriamo che le cose vadano diversamente da come sono andate nell'ultima partita di campionato...



Antonio Dir. Delle Site