Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 25 Marzo 2019, ore 10:47

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Achille Serra, prefetto di Roma
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma-Napoli a porte chiuse per motivi di ordine pubblico.

La decisione è stata presa dal prefetto di Roma, Achille Serra, al termine della riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza.

Id Article:10106 date 28 Dicembre 2005

Roma,

La partita di Coppa Italia Roma-Napoli in programma per l'11 gennaio verrà disputata a porte chiuse. Questo è quanto ha deciso questa mattina il prefetto di Roma Achille Serra al termine della riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza. La decisione è stata presa soprattutto in considerazione degli incidenti che si sono registrati a Napoli nella partita di andata e dopo le minacce reciproche da parte delle tifoserie. Il prefetto Serra ha infatti dichiarato: "Dopo quello che è accaduto nella gara d'andata a Napoli e considerato il pericolo che tali episodi potessero verificarsi anche a Roma, abbiamo sentito la società sportiva Roma e il parere del questore e abbiamo deciso di chiudere le porte dello stadio. Questo è stato fatto per evitare che la tifoseria napoletana violenta continui qui quello che  ha messo in atto a Napoli. La Roma non ha posto eccezioni.  Non penso che qualcuno possa venire danneggiato,visto che era prevista una bassa affluenza di pubblico e che, oltretutto, c'è la diretta televisiva. Purtroppo non c'erano altre soluzioni percorribili".

Comunque la si veda una sconfitta per chi ama il calcio e che rimarca ulteriormente quello cha ha dichiarato capitan Totti alla Gazzetta dello sport "Se si vuole eliminare la violenza e il razzismo dagli stadi credo che il problema vada risolto prima nella società, poi negli stadi avverrà come conseguenza naturale".



Antonio Dir. Delle Site