Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 16 Giugno 2019, ore 21:58

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Film , Tipo Articolo:Divertirsi a Roma ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

The Core


Id Article:1002 date 25 Aprile 2003

Roma, Nessuno aveva mai osato tanto.......far saltare in pezzi il Colosseo e ridurre Roma ad un cumulo di rovine fumanti, per di più mentre si sta giocando il derby e la Roma sta per segnare.....no, non stiamo parlando di un incubo del presidente Sensi nè di un sogno di Bettega o Galliani, ma di una scena del film "The Core".
Infatti nella storia dei film catastrofici nessuno aveva mai toccato Roma e tantomeno il suo simbolo per eccellenza il Colosseo (potete quindi capire tutto il disappunto del nostro Editore difronte a tali scene): in "Meteor" con Sean Connery ad avere la peggio erano Honk Kong e New York, in "Armageddon" con Bruce Willis tra le altre veniva distrutta Parigi e in "Deep Impact" a ferne le spese era tutta la costa orientale degli Stati Uniti.
Il genere, recentemente ritornato in voga, ha ovviamente tratto nuova linfa grazie anche ai mirabolanti effetti speciali che la tecnologia informatica ha sfornato negli ultimi anni. Adesso con poco è possibile far saltare in aria la Casa Bianca ad opera di navicelle aliene, far gironzolare Godzilla per New York, creare mondi fantastici come in "Star Wars" o simulare lo scorrere del tempo come in "The time machine".
La trama non si distanzia eccessivamente dal solito "canovaccio": il genio di turno, nonche sfigato professore universitario scapolo e belloccio, riesce a comprendere prima dei cervelloni del Pentagono che il nucleo della terra ha smesso di ruotare su se stesso con la conseguenza che nel giro di un anno il modo sarebbe stato distrutto da spaventose tempeste elettromagnetiche.
In gran segreto quindi si decide di allestire una spedizione alla Giulio Verne per arrivare al centro della terra,piazzare delle cariche atomiche e rimettere le cose in sesto. Ovviamente durante la missione ci saranno tutti gli imprevisti del caso; questo però non impedirà al film di finire come deve finire, ovvere alla maniera Holliwoodiana, con gli immancabili fiori d'arancio per il nostro eroe e per la bella di turno, una pilota della Nasa che per l'occasione si è messa alla guida della super navetta che salverà il mondo.
C'è anche il solito complotto dei militari: infatti il nucleo della terra si è fermato per via di "Destino" una devastante arma sperimentale, che in teoria dovrebbe provocare devastanti terremoti a comando, ma che in realtà ha causato la quasi distruzione del pianeta.
Alla fine come in "Cassandra Crossing" i militari cercano di tenere nascoste le loro malefatte ma, a differenza degli anni 70, adesso c'è internet e proprio grazie alla rete sarà possibile raccontare al mondo come sono andate veramente le cose e individuare a chi dover inviare le richieste di risarcimento per ricostruire il Colosseo e dintorni.
Se vi piace il genere quindi troverete tutti gli ingredienti del film catastrofico-fantascentifico e non resterete delusi, se invece avete altre preferenze vi consiglio caldamente di adottate "il piano B".
For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Antonio Dir. Delle Site