Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 18 Agosto 2019, ore 01:34

, Home Page (Sommario) Manda un email all'autore , Elenco Skede Soggetti per , Tipo Skeda Soggetto:Vecchie Glorie ,

a cura di Luca Valletta

Logo Skeda Soggetto

Vecchie Glorie : Pruzzo Roberto

Data di Nascita: 4 Gennaio 1955 Luogo: Genova Nazione: Italia
Ruolo: Attaccante

Soprannome : "O Rey di Crocefieschi"

Nascita Luogo : Crocefieschi (GE)

Il suo rapporto con la Nazionale : Pruzzo ebbe un pessimo rapporto con la nazionale, in particolare con Bearzot, che, malgrado il bomber giallorosso avesse più volte conquistato il titolo di capocannoniere lo convocò in azzurro in sole sei occasioni, preferendogli sempre altri giocatori, primo fra tutti Graziani. La goccia che fece traboccare il vaso fu il rifiuto del bomber giallorosso di unirsi al clan azzurro in vista dei mondiali del 1982, perchè sarebbe dovuto andare a tappare il buco lasciato da Bettega che aveva rinunciato.

Caratteristiche Tecniche : Pruzzo faceva di potenza e grinta le sue doti principali che lo portarono per ben tre volte a laurearsi come miglior realizzatore del campionato.

Schema Gioco : Punta centrale, il vero e proprio ariete della squadra che con i suoi incredibili colpi di testa finalizzava gran parte delle azioni romaniste

Sinistro (voto) : 6

Sinistro (commento) : Predilegeva il gioco aereo alle azioni con palla a terra anche perchè con lui giocava un certo Bruno Conti che poteva garantirgli palle calibrate per la sua testa.

Destro (voto) : 6

Destro (commento) : Aveva un buon destro anche se non era l'arma che sfruttava di più

Colpo di Testa (voto) : 10

Colpo di Testa (commento) : Malgrado non fosse altissimo, "O' Rey" faceva del colpo di testa la sua arma migliore grazie a un'ottima elevazione e a uno straordinario senso del tempo.

Senso Tattico (voto) : 7

Senso Tattico (commento) : Si faceva trovare sempre pronto a sfruttare le iniziative giallorosse, ne sono una dimostrazione i 106 gol realizzati con la Roma.

Intesa con i compagni di squadra (voto) : 7

Intesa con i compagni di squadra (commento) : Fungeva da finalizzatore delle azioni romaniste ma Liedholm gli chiese di giocare di più per la squadra e questa fu una delle mosse più importanti per la conquista del terzo tricolore della Roma.

Tecnica (voto) : 6

Tecnica (commento) : Non era la sua dote migliore, si faceva preferire per la sua vigoria.

Personalita' : Pruzzo aveva un carattere molto forte che riusciva a sfuttare per essere il trascinatore delle squadre in cui militava e l'idolo dei tifosi

Arrivo a vestire la nostra maglia nel : 1978

Come e' arrivato alla Roma ? : Pruzzo s'era messo in grande evidenza con il Genoa divenendo vicecapocannoniere nell'anno del ritorno in A dei liguri (1976-77) con 18 gol. Giunse a Roma grazie al lavoro di Moggi che lo strappò alla Juventus

RomaTop : Il 1980-81,il 1981-82 e il 1985-86, furono gli anni che lo videro salire al trono dei marcatori del campionato.

RomaFlop : Il 1987-88 fu l'anno del declino in cui il bomber dovette cedere il passo ad un'età non più giovanissima.

RomaTopGara : 16 febbraio 1986, Roma-Avellino 5-1 Pruzzo realizzò tutte le reti romaniste. 8 maggio 1983 Genoa-Roma 1-1 "O' Rey" siglò la rete che riportò lo scudetto a Roma

RomaFlopGara : 1984 Roma-Liverpool nella finale di Coppa dei Campioni Pruzzo segnò la rete che portò al pareggio romanista ma che fu però vanificato dai calci di rigori che ne seguirono.

RomaFineIl : 1988

Termino' di giocare con noi : La Roma acquistò Voller e lui, ormai non più giovanissimo decise di andare a finire la carriera a Firenze dove con la Fiorentina, il 30 giugno 1989 siglò la rete decisiva nello spareggio per chi dovesse entrare in Coppa Uefa proprio alla Roma.

AlboOro : 1 campionato (1983), 4 Coppe Italia (1980, 1981, 1984, 1986), 3 titoli di cannoniere (1981, 1982, 1986)

NazionalePres : 6

NazionaleGol : 0