Comandi

Immagine logo sito
Issue792 del 06/10/2010 Year: 2010 ID: 10 Sabato 29 Aprile 2017, ore 19:34

, Home Page (Sommario) Manda un email all'autore , Elenco Skede Soggetti per , Tipo Skeda Soggetto:Vecchie Glorie ,

a cura di Gilberto Trombetta

Logo Skeda Soggetto

Vecchie Glorie : Di Bartolomei Agostino


Data di Compilazione: 1 Ottobre 2004
Data di Nascita: 8 Aprile 1955 Nazione: Italia
Data di Scomparsa: 30 Maggio 1994
Ruolo: Centrocampista

Soprannome : Ago, Diba, Capitano Triste

Nascita Luogo : Roma

Nascita Varie : inizia a giocare sul campo parrocchiale dell'oratorio di Tormarancia, quartiere popolare di Roma.

Altezza : 1,80

Peso (in Kg) : 75

Caratteristiche Tecniche : inizia come mezzala, ma visto che la sua pecca maggiore è la mancanza di velocità, il grande Liedholm lo rinventa nel ruolo di libero avanzato, quasi un centromediano metodista. Un centrocampista cioè in grado tanto di fare da frangiflutti davanti alla difesa, quanto di cucire il gioco tra il suo reparto e quello avanzato. La lentezza nell'esecuzione viene infatti parzialmente bilanciata da una grande velocità di pensiero. Potenti i suoi calci di punizione che cavano spesso d'impaccio la Roma.

Rassomiglia : difficile trovare somiglianze con i campioni di oggi. Soprattutto con i centrocampisti della Roma. Per quello che ha mostrato fino ad oggi e con un briciolo di speranza si potrebbe azzardare un paragone col giovane Daniele De Rossi, che però ha già fatto vedere una rapidità d'esecuzione maggiore rispetto ad Ago.

Sinistro (voto) : 6,5

Sinistro (commento) : Non è il suo piede e si vede. Poco utilizzato sia per i passaggi che per i tiri.

Destro (voto) : 7,5

Destro (commento) : Potente e preciso. Col destro Diba riesce a recuperare palla e a impostare l'azione. Quando può la conclude anche: è lui il rigorista e spesso lui si incarica dei calci di punizioni. Soprattutto di quelli che richiedono un tiro potente e preciso dalla distanza.

Colpo di Testa (voto) : 6,5

Colpo di Testa (commento) : Come per il sinistro, si vede che la sua specialità non è il colpo di testa.

Senso Tattico (voto) : 8

Senso Tattico (commento) : Una delle sue armi migliori. Come già detto la sua lentezza d'esecuzione è spesso sopperita dalla grande velocità di pensiero.

Intesa con i compagni di squadra (voto) : 8

Intesa con i compagni di squadra (commento) : Nonostante la fascia di capitano, in campo non ha il classico atteggiamento da leader. Si dice però che Diba si faccia sentire molto negli spogliatoi.

Tecnica (voto) : 7

Tecnica (commento) : Un vero e proprio ragioniere del centrocampo Ago. Se si esclude una certa lentezza congenita nel suo modo di giocare, Diba è uno dei più forti centrocampisti dell'epoca. Nel libro "Cento anni di calcio italiano", Ossola e Tavella scrivono di lui: "A centrocampo Agostino Di Bartolomei tesse geometrie limpide. Possiede un calcio potente e calibrato. A lui toccano rigori e punizioni, e sovente coglie il bersaglio con spaventosi siluri ai quali i portieri non sanno che opporre. Il passo è cadenzato, quasi meditato. Se non gli si chiede di fare cose in velocità, Di Bartolomei al momento ha pochi eguali nell'impostare trame e cucire azioni".

Aneddoto : Il 7 ottobre 1973, alla sua seconda stagione in giallorosso, Ago segna il suo primo gol in serie A. La partita è Roma-Bologna. Al vantaggio degli emiliani pongono rimedio le reti di Pierino Prati (anche lui all'esordio con la Roma) prima e di Ago poi. Diba si porta a casa la palla del suo primo gol e la regala al padre. Il 13 gennaio 1980, durante la gara di campionato Milan-Roma, finita 0-0, Ago indossa per la prima volta la fascia di capitano. A passargliela è Francesco Rocca.

Personalita' : La sua calma e i suoi silenzi possono far pensare a una carenza di personalità. Ago invece è estremamente rispettato da tutti i compagni di squadra che nello spogliatoio ascoltano con attenzione ciò che ha da dire.

Le sue Dichiarazioni piu' Famose : In un'ormai celebre intervista rilasciata a Enzo Tortora per il giornale "L'Intrepido" del 1980, Ago dice: "Prima o poi arriverà lo scudetto, ne sono sicuro. Abbiamo seminato e raccoglieremo. E' una legge naturale che non tradisce. E io ci sarò, non sarà quando sarò nonno. Questo lo posso giurare".

Arrivo a vestire la nostra maglia nel : 1972/73

Come e' arrivato alla Roma ? : Dopo aver dato i primi calci ad una palla nel campetto dell'oratorio di Tormarancia, un quartiere popolare di Roma, Ago sostiene un provino per entrare nelle giovanili della Roma. Al suo provino c'è anche il grande "mago" Herrera. Diba cresce quindi nell'ambiente romano e romanista. Eccezion fatta per la stagione 1975/76 in cui va in prestito al Lanerossi Vicenza, in serie B (33 presenze e 4 gol).

RomaTop : 308 presenze complessive con la maglia della Roma: 237 in campionato, 52 in Coppa Italia e 19 nelle coppe europee. Sessantotto gol complessivi in giallorosso: 50 in campionato, 15 in Coppa Italia e 3 nelle coppe europee.

RomaFlop : Con la maglia della Roma Ago non attraversa nessun vero e proprio periodo nero. Possiamo considerare quella del 1978/79 la sua peggior stagione, ma più per il piazzamento finale della squadra che non per suoi reali demeriti. Quell'anno la Roma arriva decima in campionato e Diba gioca 28 gare segnando 5 reti.

RomaTopGara : Probabilmente una delle gare migliori di Diba è quella con l'Avellino nella stagione dello scudetto. Gara di ritorno, è la terzultima partita della stagione. Al 38' del pt Falcao porta in vantaggio la Roma. Al 29' st Di Bartolomei mette al sicuro il risultato con uno dei suoi calci piazzati imparabili. La vittoria non regala matematicamente lo scudetto alla Roma, ma il distacco con gli juventini sembra ormai rassicurante. Ancora una volta Ago mette la firma su una gara fondamentale.

RomaFlopGara : Non perché l'abbia sbagliata, me è inevitabile mettere la finale di Coppa dei Campioni persa in casa ai calci di rigore contro il Liverpool il 30 maggio 1984. Una delle pagine sportivamente più tristi nella storia della Roma. Ventisei giorni dopo Ago saluta la Roma alzando in cielo la Coppa Italia vinta in finale contro il Verona. Non è certo quella però la Coppa con la quale Ago avrebbe voluto salutare i tifosi romanisti.

RomaFineIl : 1983/1984

Termino' di giocare con noi : Diba lascia la Roma al termine della stagione 1983/84. Il barone, Nils Liedholm lo vuole con se al Milan. La Roma non si oppone e così Diba si trasferisce a Milano con l'allenatore che lo ha reinventato libero davanti alla difesa.

AlboOro : Ago, in 11 stagioni con la Roma, conquista uno scudetto (1982/83) e tre Coppe Italia (1979/80).